VENERDÌ 10 LUGLIO 2015, 11:04, IN TERRIS

YEMEN: PROCLAMATA LA TREGUA UMANITARIA FINO ALLA FINE DEL RAMADAN

I ribelli sciiti però hanno attaccato la città di Taiz poche ore prima dell'inizio del cessate il fuoco, un'assalto che lascia intendere la precarietà di questa "pausa"

HORTENSIA HONORATI
YEMEN: PROCLAMATA LA TREGUA UMANITARIA FINO ALLA FINE DEL RAMADAN
YEMEN: PROCLAMATA LA TREGUA UMANITARIA FINO ALLA FINE DEL RAMADAN
Sei giorni di tregua per lo Yemen, un cessate il fuoco che vorrebbe far respirare un Paese ormai in ginocchio, sempre più sgretolato dai conflitti interni che hanno assunto dal marzo scorso una risonanza maggiore con i raid della coalizione saudita contro i ribelli sciiti, e che soprattutto negli ultimi mesi, è protagonista di assalti da parte di jihadisti dello Stato Islamico. La tregua annunciata dalle Nazioni Unite servirà a convogli umanitari che portano soccorso alla popolazione minacciata dalla guerra. Da alcuni dati è emerso che su 22 milioni di abitanti, l'82% ha bisogno di aiuti.

I ribelli dell'imam Abdel Malik al Houthi hanno però tentato di lanciare l'ultimo assalto a Taiz, prima dell'avvio del cessate il fuoco per la fine del Ramadan. Questa mattina all'alba, poche ore prima dell'inizio della tregua, i ribelli sciiti hanno bombardato la terza città del paese, in mano ai gruppi fedeli al governo in esilio. Un attacco che lascia intendere la precarietà di questa pausa.

Alcuni testimoni hanno riferito all'emittente al Jazeera che le milizie Houthi volevano conquistare il territorio prima della tregua. Gli eurodeputati intanto hanno chiesto anche all'Ue e agli stati membri di impegnarsi maggiormente per sostenere le Nazioni Unite nell'elaborazione di un piano necessario a fornire acqua alla popolazione yemenita.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Doug Jones durante un comizio (repertorio)
USA|VOTO IN ALABAMA

Vince Jones, schiaffo a Trump

Il candidato dem prevale su Moore. I repubblicani perdono una roccaforte del sud
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci