MARTEDÌ 21 APRILE 2015, 009:33, IN TERRIS

YEMEN, NAVI DA GUERRA USA PER BLOCCARE LE ARMI IRANIANE

Gli Stati UNiti aumentano la loro forza sulle coste per impedire che la Republica Islamica consegni arsenale ai ribelli Houthi

HORTENSIA HONORATI
YEMEN, NAVI DA GUERRA USA PER BLOCCARE LE ARMI IRANIANE
YEMEN, NAVI DA GUERRA USA PER BLOCCARE LE ARMI IRANIANE
Nelle ultime ore la presenza delle navi da guerra degli Stati Uniti è nettamente aumentata davanti le coste dello Yemen. La portaerei USS Theodore Roosevelt e l'incrociatore USS Normandy si sono unite alle forza Usa già presente con 7 unità nel Mare Arabico, nel Golfo di Aden, lo Stretto di Bab-el-Mandeb e nel Mar Rosso meridionale.

Un portavoce dei militari ha inoltre affermato che la marina militare è pronta ad intercettare eventuali navi iraniane che cercano di consegnare armi agli sciiti Houthi, i ribelli che hanno rovesciato il governo yemenita, e che con gli ultimi assalti hanno conquistato Sana’a e diversi territori del Paese.

Nel comunicato della Us Navy non viene fatto alcun accenno alla coalizione a guida Saudita ma viene precisato che “lo scopo di queste operazioni è di assicurare che le vitali vie di trasporto marittimo rimangano sicure e aperte", e che "gli Stati Uniti siano impegnati con i loro partner regionali a mantenere la sicurezza in campo marino".

Gli americani però, sebben non vi sia alcuna nota scritta, offrono all’Arabia Sauditi e ai Paesi alleati un sostegno logistico e di intelligence. Una situazione che rende le acque dello Yemen molto pericolose se si considerare che poche settimane fa anche l’Iran ha inviato un cacciatorpediniere e una nave appoggio con l’obiettivo di garantire la sicurezza delle navi e degli interessi della Repubblica Islamico nel Golfo di Aden.

Intanto anche nei cieli continua la guerra e non hanno tregue i raid della coalizione saudita che tentano di scoraggiare l’avanza dei ribelli Houti. Proprio nella notte una forte esplosione è stata avvertita nelle vicinanze della capitale Sana’a dove è stato centrato un maxi deposito di armi. Al momento il bilancio delle vittime secondo fonti mediche è di 27 persone.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
La bandiera del Puerto Rico
I LEADER RELIGIOSI DEL PUERTO RICO

"Stop all'aumento delle tasse o la ripresa sarà impossibile"

Cattolici ed evangelici in una lettera al Congresso Usa: "Non siamo cittadini di serie b"
Catalani al voto (repertorio)
CATALOGNA

Sondaggi incerti: sul voto peserà il dato dell'affluenza

Si recherà alle urne l'82% dei cittadini e questo potrebbe spostare gli equilibri
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"