LUNEDÌ 27 LUGLIO 2015, 18:54, IN TERRIS

YEMEN: LA TREGUA NON REGGE, RIPRENDONO I BOMBARDAMENTI

Il cessate il fuoco è durato poche ore e non è stato possibile intervenire con i soccorsi umanitari per la popolazione

HORTENSIA HONORATI
YEMEN: LA TREGUA NON REGGE, RIPRENDONO I BOMBARDAMENTI
YEMEN: LA TREGUA NON REGGE, RIPRENDONO I BOMBARDAMENTI
Nello Yemen provato da una guerra senza precedenti, anche la tregua umanitaria decretata sabato a scopo umanitario dalla coalizione saudita fatica a reggere, e così i combattimenti sono proseguiti nonostante il cessate il fuoco. Riad ha risposto al cannoneggiamento degli Houthi lungo il confine con lo Yemen e nella controffensiva le forze saudite hanno colpito per errore posizioni lealiste nel sud, causando 12 morti.

Nei giorni scorsi l'ennesimo raid della coalizione araba, questa volta sulla città di Taiz, ha ucciso 120 civili. Sebbene l'obiettivo fossero gli Houthi, i bombardamenti hanno colpito il quartiere Mokha, abitato soprattutto da ingegneri e impiegati in una centrale elettrica della zona, oltre che da alcune famiglie di sfollati.

Tra le conseguenza della guerra che ha impoverito maggiormente il Paese, lo Yemen deve fare i conti con un aumento della diffusione di malattie infettive che potrebbero essere prevenute e curate ma potenzialmente mortali, come il morbillo, la malaria, la diarrea e la polmonite. Inoltre, più di 1 milione di bambini sono a rischio di malnutrizione acuta.

Sul caso non sono mancati gli appelli dell'Unicef che continua a chiedere alle parti in conflitto di rispettare le leggi umanitarie internazionali; non utilizzare come obiettivi la popolazione e le infrastrutture civili comprese le scuole, le strutture sanitarie e idriche; garantire alle agenzie umanitarie un accesso sicuro e adeguato per raggiungere tutti i bambini nel paese, ovunque essi si trovino.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano