LUNEDÌ 23 SETTEMBRE 2019, 14:20, IN TERRIS

MEDIO ORIENTE

Yemen: secondo fonti ribelli sei morti in attacchi sauditi

In due regioni, a nord ed est della capitale San'a. Tra le presunte vittime anche due bambini.

LORENZO CIPOLLA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Ribelli Houthi
Ribelli Houthi
R

aid aerei da parte dei militari sauditi avrebbero ucciso sei persone in Yemen, secondo fonti vicine alla minoranza locale ribelle Houthi. Gli attacchi sarebbero avvenuti nelle ultime ore e avrebbero colpito le regioni di Omran, a nord di San'a, e di Hjja, a sud della capitale. Secondo il canale televisivo al Masirah, controllato dagli insurrezionalisti sciiti Houthi, nell'Omran i morti sarebbero cinque, tre adulti e due bambini. Una vittima civile invece a Hjja.


La risposta di Riyad

Non ci sono fonti indipendenti sul terreno che possano confermare o smentire la notizia, l'unica voce è quella degli Houthi. Se i raid aerei fossero avvenuti, potrebbe trattarsi di un atto di rappresaglia da parte dell'Arabia Saudita dopo gli attacchi agli impianti petroliferi della compagnia nazionale del greggio Saudi Aramco nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 settembre. I bombardamento furono effettuati con dei droni, causando un danno economico ingente per Riyad. La percentuale di produzione si è infatti dimezzata in seguito agli attacchi e il Regno di Salman al Saud ha dovuto importare greggio da raffinare e rivendere. Anche dai pozzi dell'alleato americano. Gli unici ad aver rivendicato l'attacco con i droni sono proprio gli yemeniti Houthi, che hanno nel mirino l'Arabia Saudita fin dal suo intervento nella guerra civile che dilania lo Yemen dal 2015. Ma sauditi e Stati Uniti d'America ritengono che il vero regista dell'operazione possa essere l'Iran, che appoggia gli Houthi ed è rivale di molti paesi del Golfo Persico.


Mosse e contromosse

Nei giorni scorsi i media arabi avevano dato la notizia di un attacco da parte saudita al porto di Hudayda, sul Mar Rosso, probabilmente la prima "replica" all'attacco del 13 settembre. Luogo di scontro tra i paesi del Golfo vicini a Riad e le forze sul campo vicine a Teheran, l'attacco sarebbe una violazione della tregua raggiunta dalle Nazioni unite. Per Hudayda passerebbe la quasi totalità degli aiuti umanitari diretti in Yemen. Venerdì 20 settembre, scrive Avvenire, gli Houti avevano dichiarato alla propria televisione, al Masirah, la loro decisione di interrompere gli attacchi contro l'Arabia Saudita.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?

Abqaiq, cosa c'è dietro l'attacco al petrolio saudita

Il rafforzamento del ruolo negoziale di Teheran, la strategia difensiva degli Usa e gli altri attori della scacchiera di Hormuz

L'attacco alla raffineria di Abqaiq
"L'attacco al petrolio da parte dell'Iran è un atto di guerra". Non ha usato mezze misure il Segretario di Stato americano,...
NEWS
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...
Proteste a Beirut
IL CAOS

Libano, il carovita solleva la piazza

Almeno 400 feriti nel sabato di protesta, il premier incaricato Hassan Diab nel mirino

"Fare i fessi" per il Vangelo

Nel Vangelo di questa domenica abbiamo Giovanni che indica l'Agnello di Dio che prende sopra di sé i peccati...
Il luogo del rogo di rifiuti
LADISPOLI

Imprenditore denunciato per combustione illecita di rifiuti

Trovata una grande quantità di materiale plastico e polistirolo in una grossa buca
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
Famiglie povere in Italia
POVERTÀ

Catalfo: "Sostegno economico per le famiglie in difficoltà"

Così il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali alla giornata "WelfareLab" di Acli
Khalifa Haftar e Fayez al-Sarraj
LIBIA

Haftar chiude i terminal di petrolio

Onu: conseguenze devastanti. Sarraj potrebbe disertare la Conferenza di Berlino
I soccorsi a Rigopiano
COMMEMORAZIONE

"Aspettiamo ancora giustizia"

Nel terzo anniversario della tragedia di Rigopiano i familiari delle 29 vittime aspettano di conoscere la verità