GIOVEDÌ 04 LUGLIO 2019, 12:20, IN TERRIS

BAGNO DI SANGUE

Yemen, 7500 bambini vittime di guerra

La denuncia shock di Save the Children: "Ogni giorno almeno 8 bambini coinvolti"

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Due bambini yemeniti
Due bambini yemeniti
O

ltre 2.770 bambini hanno perso la vita e circa 4.730 sono rimasti feriti: si tratta del tragico bilancio stilato da Save the Children, l’Organizzazione internazionale deputata alla salvaguardia e tutela dei bambini nelle aree fragili del pianeta. E lo Yemen, la grande polveriera stretta tra i Paesi del Golfo, rappresenta un teatro drammatico per molti bambini. Dalla firma dell'accordo di Stoccolma nel dicembre scorso, sono oltre 3.000 i bambini morti sotto i bambardamenti dei raid aerei a coalizione saudita. 


L'appello di Save the Children

"Tutto questo deve finire immediatamente, I bambini continuano ad essere vittime di violenze terribili e ad assistere in prima persona alla devastazione delle loro case e delle loro comunità"ha denunciato Filippo Ungaro, portavoce di Save the Children. Molti bambini auspicano di poter tornare a casa, eppure viene loro negato il diritto al gioco e alla felicità, condizione essenziale per i bambini. Da ciò lo scocerto dell'Organizzazione: "Siamo particolarmente preoccupati - ha detto Ungaro - anche dal forte impatto psicologico che le violenze hanno sui minori e dalle conseguenze a lungo termine sulla loro salute mentale, specialmente se queste ferite non vengono curate in tempo, oltre che dalla diffusione della malnutrizione e delle malattie che in queste condizioni per i bambini si rivelano mortali". Per questo, Save the Children s'impegna a fare pressione sui Paesi in conflitto e mettere, così, fine ai combattimenti. 


Contro le armi

Mentre sale la disapprovazione internazionale, ieri la Camera dei Deputati ha votato una mozione di maggioranza per sospendere la vendita di armi pesanti, bombe d’aereo e missili, a Emirati Arabi e Arabia Saudita, che fanno parte della coalizione contro i ribelli houth. In questo, è stata essanziale la spinta data dalle oltre 103.000 firme raccolte con la petizione lanciata da Save the Children nell’ambito della campagna Stop alla guerra sui bambini. La decisione italiana arriva dopo quella unanime di Germania, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi e Regno Unito. L'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi sono, infatti, tra i principali attori nel conflitto in corso, ormai al suo quarto anno. Già nel 2017 una risoluzione dell’Europarlamento spingeva per un embargo nella vendita di Armi all’Arabia Saudita, ma mai adottato. Filippo Ungaro ha dichiarato che si tratta di "Un primo passo importante al quale però ora il Governo è chiamato a dare seguito immediato, impegnandosi concretamente perché nessun armamento, e non solo bombe d’aereo e missili, prodotto in Italia venga più utilizzato contro civili inermi e bambini vulnerabili vittime del conflitto in Yemen". 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Cristiani filippini in preghiera
FILIPPINE

Anno pastorale: "Ecumenismo, dialogo interreligioso e popoli indigeni"

Vescovi: "La Chiesa esorta i fedeli a collaborare con persone di altre religioni e culture per la pace"
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
La polizia circonda il furgone Ups dopo l'inseguimento
FLORIDA

La rapina finisce in tragedia: 4 morti a Miami

I banditi fermati dopo un lungo inseguimento: due "vittime collaterali" e una donna ferita alla testa
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"

Sondaggio che va, sondaggio che viene

Abbiamo sottolineato più volte che la politica ormai è scandita da sondaggi. Bene che vada settimanali....