LUNEDÌ 13 MAGGIO 2019, 16:12, IN TERRIS


LITUANIA

Vittima illustre delle elezioni: il centrosinistra

Si dimette il premier Skvernelis sconfitto presidenziali. Al ballottaggio una conservatrice e un socialdemocratico

GIANNICOLA SALDUTTI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Elezioni in Lituania
Elezioni in Lituania
N

on è risultato sufficiente il primo turno delle presidenziali in Lituania per stabilire il vincitore della tornata elettorale in uno dei Paesi più piccoli ma anche strategicamente più importanti di tutta l’Unione europea. Nonostante ciò, gli scrutini hanno già contano una vittima illustre: il premier Saulius Skvernelis ha annunciato le sue dimissioni dovute all’eliminazione del suo partito di centrosinistra al primo turno. Il ballottaggio che si terrà il 26 maggio vedrà protagonisti i due candidati premiati con, rispettivamente, il 31 e il 30%, con un’affluenza attestatasi a circa il 57% degli aventi diritto. Parliamo della conservatrice Ingrida Šimonytė e dal socialdemocratico Gitanas Nausėda, futuri successori della “Lady di ferro” del Baltico, l’ex presidente Dalia Grybauskaitė, famosa per le sue posizioni di marca fortemente antirussa all’interno delle sfere europee.


Lo scenario

La Šimonytė è già stata ministro delle Finanze, anch’essa conosciuta per la sua vicinanza agli ambienti europei, mentre Nausėda, anch’egli economista, ha improntato la sua campagna elettorale rivolgendo particolare attenzione alle fasce meno abbienti della società lituana, ormai integrata sia in Europa che nell’alleanza atlantica, ma ancora alla ricerca di una formula che consenta uno sviluppo economico pieno. I problemi che Vilnius deve affrontare sono legati soprattutto all’aumento delle condizioni di vita nelle aree rurali, nonché alla questione demografica. La piena adesione della Lituania alle politiche europee e filo-americane ha accentuato, d’altra parte, un grave problema di convivenza con la Russia, presente nel passato, nel presente e, molto probabilmente, anche nel futuro del Paese: la comunità russofona lituana, residuo del sempre mal digerito passato sovietico, assiste ad un preoccupante restringimento dei propri diritti linguistici e sociali, mentre Vilnius si mantiene decisa nell’approcciare nei confronti di Mosca in aperta opposizione a qualsiasi iniziativa europea possa incentivare la ripresa di un dialogo con la Russia. La vicinanza all’enclave strategico di Kaliningrad, le esercitazioni militari “Zapad” e le strutture Nato presenti in Lituania hanno posizionato il Paese direttamente nell’occhio del ciclone della nuova Guerra Fredda. Il nodo da sciogliere, per il prossimo presidente, sarà proprio quest’ultimo: evitare che i vari punti di tensione nel Paese continuino a zavorrare un’economia che ha ancora diverse problematiche.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La parrocchia di don Jacques Hamel
ANNIVERSARIO

Saint-Étienne ricorda Padre Jacques Hamel

Il calendario delle iniziative per commemorare il sacerdote ucciso dai terroristi
Bruno Siciliano, docente della Federico II e alle spalle il robot RoDyMan

A Ravello prova di cyber-orchestra

Dal podio il robot RoDyMan dirige il concerto delle Conservatorio “Martucci”
Il presidente dimissionario dell'Anac, Raffaele Cantone
POTERE GIUDIZIARIO

Cantone lascia l'Anac

L'annuncio del Presidente in una lettera: "L'Autorità ha ricevuto riconoscimenti internazionali, ma è...
Il grattacielo della Regione Piemonte
INCHIESTA

Grattacielo Regione Piemonte: 10 indagati

Notificato l'avviso di chiusura indagini per l'inchiesta sulla nuova sede regionale
NERA

Calabria: duplice omicidio a Corigliano Rossano

Sul delitto indaga Eugenio Facciola, Procuratore di Castrovillari
Baby gang
MONZA E BRIANZA

Sgominata baby gang: rapinavano i compagni di scuola

Contesti familiari problematici, sui social si ritraevano con pistole e passamontagna
INDAGINE

Foggia: operazione "Madrepatria", un sindaco ai domiciliari

La pubblica accusa ipotizza gravi reati, tra questi la corruzione
Stress da caldo nelle piante
TROPICALIZZAZIONE

Coldiretti: "Troppo caldo, a rischio ortaggi e frutta"

"Oltre 14 miliardi di euro di costi in perdite e danni in un decennio"
La palazzina andata distrutta
PORTOFERRAIO

Esplode casa all'Isola d'Elba: 1 morto

Tre persone sono state estratte vive, ma ferite. Una donna è dispersa
Sostanze stupefacenti
SICILIA

Maxi operazione antidroga a Enna

Azzerata l'attività di spaccio in Piazza Armerina con decine di arresti