VENERDÌ 02 OTTOBRE 2015, 10:32, IN TERRIS

VIRGINIA, SENZA PIETA': GIUSTIZIATO PRIETO

Papa Francesco aveva chiesto che gli venisse commutata la pena

MILENA CASTIGLI
VIRGINIA, SENZA PIETA': GIUSTIZIATO PRIETO
VIRGINIA, SENZA PIETA': GIUSTIZIATO PRIETO
Non è bastato l’intervento di Papa Francesco per salvare una vita dal braccio della morte. Alle 21.17 ora locale (le 3.17 del mattino in Italia) è stata infatti eseguita la condanna alla pena di morte tramite iniezione letale di Alfredo Prieto, che si trovava in un carcere della Virginia, negli Stati Uniti. L’uomo, un 49enne originario di El Salvador, era affetto da disturbi mentali. Era stato incarcerato per aver stuprato e ucciso una ragazza di 15 anni nel 1988. Le autorità avevano poi trovato le prove del suo coinvolgimento in altri 8 omicidi in California e Virginia, tutti commessi tra il 1988 e il 1992, ma Prieto non venne accusato formalmente perché già condannato a morte.

I suoi legali avevano domandato più tempo per valutare le capacità intellettuali dell’uomo, che secondo le loro analisi aveva un quoziente intellettivo di 66, cosa che l’avrebbe fatto esentare costituzionalmente dalla pena di morte. Per questa ragione anche Papa Francesco era intervenuto sul caso, inviando una lettera al governatore della Virginia, il democratico e cattolico Terry McAuliffe, in cui chiedeva di commutare la pena. Ma la sua richiesta non è stata ascoltata. Uno degli avvocati di Prieto, Robert Lee, ha fatto sapere che aveva presentato un altro appello alla Suprema Corte per ottenere la grazie per il suo cliente, ma che l'esecuzione è stata compiuta prima che la corte prendesse la sua decisione. Secondo Lee, la Virginia ha “giustiziato un uomo senza sapere se fosse o meno mentalmente disabile, utilizzando un mix di farmaci non conforme”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"