GIOVEDÌ 16 APRILE 2015, 19:45, IN TERRIS

VIDEO CHOC: BIMBA CURDA RIVENDICA LA MORTE DI 400 JIHADISTI

il filmato diffuso dal Daily Mail mostra la piccola che inneggia per l'uccisione degli uomini del Ccaliffato in Siria

AUTORE OSPITE
VIDEO CHOC: BIMBA CURDA RIVENDICA LA MORTE DI 400 JIHADISTI
VIDEO CHOC: BIMBA CURDA RIVENDICA LA MORTE DI 400 JIHADISTI
Ha fatto il giro della rete il video della bambina curda di 6 o 7 anni che rivendica l'uccisione di 400 jihadisti dello Stato Islamico in Siria. Alla sua età molte delle coetanee giocano con le bambole e vanno a scuola, lei invece con i suoi jeans e la sua felpa rosa ha in bocca solo parole di morte. L'impressionante filmato è stato diffuso dal Daily Mail e in un minuto e una manciata di secondi si può ascoltare un uomo che incita la piccola a urlare e ripetere più volte "uccidere, uccidere". Poco dopo l'adulto chiede: "Contro chi stai sparando?". E la piccola risponde sorridendo: "Daesh" usando l'acronimo arabo per identificare gli uomini di al Baghdadi. Alla successiva domanda su quanti jihadisti dell'Isis abbia già ucciso, la bimba afferma alzando quattro dita della mano e gridando orgogliosa "quattrocento". "Ancora", la esorta l'uomo, mentre lei si china sulla mitragliatrice e spara, non è chiaro verso dove.

Il video è stato pubblicato a gennaio ma solo di recente è riapparso sui social network con il titolo "Giovane Ypg spara", dove Ypg è l'acronimo di Unità di protezione del popolo, in lotta contro gli estremisti dello Stato Islamico. Mentre è risaputo che i guerriglieri Isis usano i bambini nelle loro guerre, i curdi hanno finora lasciato fuori dalle battaglie i più piccoli, anche se esistono video che mostrano decine di 'bambini soldato' dal Kazakhstan addestrati per combattere. Così come sono state divulgate immagini di ragazze combattenti dell'esercito, deterrenti per i miliziani dell'Isis, in quanto se uccisi da una donna, secondo le loro credenze, non saranno premiati da 72 vergini nell'aldilà.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"