GIOVEDÌ 14 MAGGIO 2015, 16:15, IN TERRIS

VAROUFAKIS OTTIMISTA: "INTESA CON I CREDITORI RAGGIUNTA SU GRAN PARTE DEI PUNTI"

Il governo di Atene sottolinea inoltre che è da escludere un taglio del debito, che deve essere ridisegnato

AUTORE OSPITE
VAROUFAKIS OTTIMISTA:
VAROUFAKIS OTTIMISTA: "INTESA CON I CREDITORI RAGGIUNTA SU GRAN PARTE DEI PUNTI"
La Grecia esclude un taglio del debito, che detta del ministro Varoufakis, nonostante sia insostenibile, per Atene deve essere ridisegnato e non tagliato. Questo è quanto riferisce Bloomberg, che fa anche sapere che il ministro greco delle Finanze ha raggiunto un’ intesa su gran parte dei punti in discussione con in creditori internazionali. Un progresso confermato anche dalla stampa greca, secondo cui le trattative tra il governo di Atene e i suoi creditori sono giunte alla fase finale. L’esecutivo intanto aspetta il via libera alla nuova tranche di prestiti da 7,2 miliardi per poter far fronte alle scadenze di giugno.

Il governo, avrebbe dato istruzioni chiare al gruppo che si occupa delle negoziazioni in vista della riunione di oggi a Bruxelles, in modo da accelerare le procedure e raccogliere un accordo vantaggioso per entrambe le parti, senza violere le “linee rosse” poste dal governo guidato da Tsipras. Secondo quanto riferisce la stampa ateniese, la maratona notturna del Consiglio dei ministri è stata dominata proprio dalla strategia che il governo deve seguire nelle trattative con i creditori e dalla discussione di una serie di possibili misure, comprese le riforme fiscali, che potrebbero costituire la base di un accordo.

La riunione aveva lo scopo di esaminare una vasta gamma di modifiche al sistema fiscale e le possibili privatizzazioni in vista dei colloqui a livello tecnico che riprendono oggi a Bruxelles. I responsabili del governo hanno anche discusso della possibile tempistica per la stesura di alcune modifiche da apportare alla legislazione nel tentativo di mostrare la buona volontà di Atene e convincere la Bce ad allentare le restrizioni alla liquidità per la Grecia.

Già nell’ultima riunione dell’eurogruppo lo scorso lunedì si erano riconosciuti i passi in avanti del Paese, ma l’Europa aveva sottolineato come restasse ancora “molto lavoro da fare”. L’ultima tranche di aiuti è rimasta quindi bloccata fino a un accordo complessivo. “Apprezziamo la volontà del governo per accelerare le trattative – era scritto nella nota - . I cambiamenti apportati ai team negoziali hanno chiaramente migliorato il clima”. Il nodo dei negoziati, però, riguarda ancora pensioni e lavoro. Un nodo che Atene spera presto di riuscire a sciogliere.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
Brexit (repertorio)
BREXIT

Ok del Consiglio alla "fase due"

May: "Passo importante". I leader Ue: "Ora inizia il difficile"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana