LUNEDÌ 15 GIUGNO 2015, 10:05, IN TERRIS

VAROUFAKIS: "NO ALLA GREXIT, MA LA MERKEL DEVE PARTECIPARE ALLE TRATTATIVE"

Secondo il ministro dell'economia della Grecia, la partecipazione della cancelliera tedesca al tavolo dei negoziati è fondamentale

MANUELA PETRINI
VAROUFAKIS:
VAROUFAKIS: "NO ALLA GREXIT, MA LA MERKEL DEVE PARTECIPARE ALLE TRATTATIVE"
La tragedia greca sembra non avere fine, si susseguono le settimane, ma l'accordo atteso da tutta l'Europa sembra essere ancora molto lontano. Mentre il presidente della Commissione Europea avverte sulle "conseguenze devastanti" della Grexit e chiede che le trattative proseguano "ad un più alto livello tecnico", dalla Germania cominciano ad arrivare le prime avvisaglie di stanchezza, causata dai vari summit e mini-vertici.

"L'ombra di un'uscita della Grecia dall'Euro sta diventando sempre più visibile. - avverte il ministro dell'economia e vice cancelliere Sigmar Gabriel - gli esperti greci della teoria dei giochi stanno giocando d'azzardo, mettendo in pericolo il futuro del loro paese e dell'Europa, ma i lavoratori e le famiglie tedesche non pagheranno per le esagerate promesse elettorali fatte da un governo mezzo comunista".

Dall'altro canto il ministro dell'Economia del paese ellenico ha ribadito che la Grecia "non firmerà un accordo che non funzionerà", inoltre "un avanzo primario pari all'1% del Pil, raggiungibile a marzo, non è più possibile". Varoufakis ha sottolineato che "è necessaria una ristrutturazione del debito, in modo tale che Atene possa tornare sui mercati".

Per lui la "Grexit è esclusa, ma Angela Merkel deve partecipare ai negoziati", ha dichiarato il ministro ellenico in un'intervista al quotidiano tedesco Bild, anche se la situazione oramai appare più complicata di sempre anche a causa dell'uscita del Fondo Monetario Internazionale dalle trattative. "Nessuno è in grado di escludere tutto", ha dichiarato Varoufakis e riferendosi alla Merkel ha aggiunto che "un accordo può essere raggiunto in una notte se la cancelliera vi prende parte".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"