LUNEDÌ 20 LUGLIO 2015, 11:50, IN TERRIS

USA, IL COLOSSO MILITARE LOCKHEED-MARTIN COMPRA LA SIKORSKY PER 8 MILIARDI DI DOLLARI

L'accordo sarà formalizzato domani

MILENA CASTIGLI
USA, IL COLOSSO MILITARE LOCKHEED-MARTIN COMPRA LA SIKORSKY PER 8 MILIARDI DI DOLLARI
USA, IL COLOSSO MILITARE LOCKHEED-MARTIN COMPRA LA SIKORSKY PER 8 MILIARDI DI DOLLARI
Matrimonio tra aziende militari in Usa. Il colosso della Difesa americano e principale fornitore del Pentagono, Lockheed-Martin, si rafforza ulteriormente tramite l’acquisto di Sikorsky Aircraft Corporation, la storica società produttrice di elicotteri fondata nel 1923 dall'ingegnere aeronautico americano di origine ucraina Igor Sikorsky, l'ideatore del primo elicottero in configurazione a singolo rotore. L'azienda di Bethesda (Maryland) nata nel 1995 dalla fusione tra la Lockheed Corporation e la Martin Marietta, si è aggiudicata la Sikorsky per la “modica cifra” di 8 miliardi di dollari.

A parlare dello storico acquisto sono state delle fonti negoziali secondo le quali l'accordo sarà formalizzato martedì 21. Le due società, una volta unite, manterranno il nome Lockheed-Martin e avranno un fatturato pari a 46,5 mld di dollari, circa 43 miliardi di euro, facendo del colosso Usa l’azienda numero uno al mondo del complesso "militare-industriale" statunitense. La L-M vede oggi impiegate circa 140.000 persone nei quattro settori chiave dell’economia americana: aeronautica, sistemi elettronici, sistemi informativi e sistemi spaziali.

Nei confronti del cosiddetto “complesso militare-industriale” parlò nel 1961 il 34esimo Presidente Usa Dwight Eisenhower nel discorso d’addio “Change for peace” per la fine del suo mandato, il 17 gennaio 1961. Eisenhower ammonì la Nazione sul pericolo intrinseco rappresentato dagli interessi commerciali dell'industria bellica, che per sopravvivere avrebbe sempre bisogno di qualche nuova guerra: “Nei ‘councils of government’ – disse - dobbiamo stare in guardia contro l'acquisizione di ingiustificata influenza, voluta o non richiesta, del complesso militare-industriale. Noi non dobbiamo mai lasciare che il peso di questa combinazione metta in pericolo le nostre libertà o i nostri processi democratici”. Un monito da non dimenticare neppure oggi.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Il Pentagono
USA

Il Pentagono: abbiamo indagato sugli Ufo

Il programma è stato avviato nel 2007 e interrotto 5 anni fa per il blocco dei fondi
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...