SABATO 13 GIUGNO 2015, 11:03, IN TERRIS

USA, I DEMOCRATICI BOCCIANO L’ACCORDO COMMERCIALE TRANSPACIFICO

Il partito del Presidente non gli ha ratificato i poteri speciali che gli avrebbero permesso di stipulare accordi con Paesi esteri saltando l’approvazione del Congresso

MILENA CASTIGLI
USA, I DEMOCRATICI BOCCIANO L’ACCORDO COMMERCIALE TRANSPACIFICO
USA, I DEMOCRATICI BOCCIANO L’ACCORDO COMMERCIALE TRANSPACIFICO
Nuovo fallimento in politica economica del Presidente Usa Barack Obama. La Camera dei rappresentanti ha bloccato, per mano dei Democratici, una misura che avrebbe dato al Presidente i poteri estesi di negoziato necessari per accelerare la chiusura del TPP, l'enorme accordo commerciale tra gli Stati Uniti e 12 Paesi della regione Asia-Pacifico. Ironia della sorte, Obama è stato abbandonato dal suo stesso partito proprio sul TTP, una delle priorità assolute del suo secondo mandato.

Due erano i voti previsti e collegati tra loro dell’emendamento: il primo sul TAA – il Trade Adjustment Assistance – una legge che avrebbe permesso di dare assistenza e fare formazione a quei lavoratori americani che avrebbero perso il posto di lavoro una volta approvato il TPP perché penalizzati dagli accordi commerciali. Il secondo voto concerneva il cosiddetto “fast track”, - o “procedura accelerata” - l’opzione per concedere ad Obama i poteri necessari a concludere rapidamente i negoziati transpacifici senza dover passare per il Congresso.

Durante i negoziati, le condizioni poste da Obama non sono però piaciute né ai repubblicani, né a una parte dei democratici. Proprio questi ultimi sono stati decisivi nella bocciatura dell’emendamento, che ha bloccato di fatto la possibilità per il Presidente di approvare accordi commerciali con altri Paesi, compreso il TTP. A poche ore dal voto definitivo da parte della Camera dei Rappresentanti, Obama era anche andato a Capitol Hill per l'ultimo pressing sui parlamentari democratici ancora indecisi, ma senza riuscire nel suo intento. Il “pollice verso” è un duro colpo per il Presidente Usa, che ha fatto del libero scambio la priorità economica della fine del suo mandato. Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, ha affermato che Obama continuerà a lavorare per l'approvazione del Fast track e della sua agenda commerciale, nonostante il “no” del suo stesso partito.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match