VENERDÌ 10 APRILE 2015, 14:27, IN TERRIS

USA-CUBA: STRETTA DI MANO STORICA TRA KERRY E RODRIGUEZ ASPETTANDO I LEADER

Il segretario di Stato americano e il ministro degli Esteri cubano stanno spianando la strada al disgelo

CLAUDIA GENNARI
USA-CUBA: STRETTA DI MANO STORICA TRA KERRY E RODRIGUEZ ASPETTANDO I LEADER
USA-CUBA: STRETTA DI MANO STORICA TRA KERRY E RODRIGUEZ ASPETTANDO I LEADER
È una stretta di mano storica quella fotografata oggi a Panama tra il segretario di Stato americano John Kerry e il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodriguez. Forse questa è una rappresentazione che il ghiaccio, consolidatosi tra i due Paesi dagli anni ’60 si sta finalmente sciogliendo. L’incontro è avvenuto prima dell’inizio del vertice delle Americhe, dove sono arrivati anche il leader cubano Raul Castro e il presidente Barack Obama. L’incontro Kerry-Rodriguez rappresenta il bilaterale di più alto livello da decenni. I due hanno tenuto anche colloqui a porte chiuse, e il senatore democratico della Commissione esteri Ben Cardin ha reso noto che il dipartimento di Stato americano ha deciso di raccomandare proprio a Obama la rimozione di Cuba dalla lista dei Paesi che sostengono il terrorismo, “un passo importante nei nostri sforzi per forgiare relazioni più fruttuose con Cuba”, ha spiegato in una nota.

Questa decisione potrebbe portare presto i due Paesi a riaprire le rispettive ambasciate, dato che “hanno concordato di risolvere le contraddizioni”, come ha riassunto in un tweet il dipartimento di stato. Tra Obama e Castro non sono previste riunioni bilaterali, anche se probabilmente i due si incontreranno nel corso della “due giorni” di Panama, summit al quale Cuba parteciperà per la prima volta dal 1962 e che conterà sulla presenza di 35 leader del continente, tra i quali i presidenti del Venezuela, Nicolas Maduro, e del Brasile, Dilma Rousseff.

Qualche giorno fa, proprio la Casa Bianca ha sottolineato che i due leader avranno una “interazione", ma Obama ci tiene a sottolineare che non ha mai previsto “un’immediata trasformazione delle relazioni, così che dal giorno alla notte Cuba potesse trasformarsi in un partner”, ma si dichiara ottimista sul futuro, “ci vorrà solo del tempo”. Al ritorno dalla Giamaica, inoltre ha annunciato annunciato che intende decidere presto sulla rimozione di Cuba dalla lista nera Usa dei paesi che sponsorizzano il terrorismo. Qualche ora dopo Cubadebate ha ripreso l'annuncio sulla sua homepage: Obama, ha ricordato il sito web dell'Avana, ha reso noto che "il procedimento per depennare Cuba dalla lista dei paesi promotori del terrorismo è concluso"
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"