DOMENICA 26 LUGLIO 2015, 001:30, IN TERRIS

UNGHERIA, IL PREMIER ATTACCA L'EUROPA: "NON SI DIFENDE DAI MIGRANTI"

Viktor Orban prosegue nella sua campagna di chiusura delle frontiere: "Con i clandestini crescono il terrorismo, la disoccupazione e la criminalità"

HORTENSIA HONORATI
UNGHERIA, IL PREMIER ATTACCA L'EUROPA:
UNGHERIA, IL PREMIER ATTACCA L'EUROPA: "NON SI DIFENDE DAI MIGRANTI"
Secondo Viktor Orban, il Premier Ungherese, i migranti che giungono sulle coste del Vecchio Continente sono una vera e propria "minaccia per l'Europa", affermando inoltre che l'Ue non mette in moto alcun tipo di strategia per difendersi dalle "masse di clandestini" che, secondo la sua opinione, contribuiranno " a far prosperare il terrorismo, la disoccupazione e la criminalità", rischiando addirittura di provocare la "perdita della cultura" europea.

Continua così il faccia a faccia tra l'Ue e il premier Orban che ha messo in atto la politica dei "treni sigillati" e delle barriere per impedire l'accesso ai migranti. Proprio nei giorni scorsi sono stati trovati centinaia di siriani e afghani, tra cui molte donne e bambini, stipati nei vagoni di un intercity diretto verso il campo profughi. I viaggiatori, immigrati appena registrati come clandestini, erano bloccati nella carrozza così che nessuno potesse scendere e far perdere le proprie tracce.

Fanno eco alle parole del premier quello del suo vice Janos Lazar, che in merito alla questione ha dichiarato: "Questa gente doveva essere fermata e registrata già in Grecia, perché è da lì che sono entrati. A quel che mi risulta, nei Balcani non c'è attualmente alcuna guerra. Hanno pagato dei trafficanti, in Serbia, e vengono trasportati a bordo di autobus fino al confine ungherese. Costruiamo una barriera proprio per farla finita con tutto questo".

Viene così confermata da parte dell'Ungheria la posizione di netta chiusura nei confronti dei migranti, intanto nuovi campi con grandi tendoni saranno costruiti, a breve, proprio vicino al confine. Il passaggio illegale nel Paese sarà qualificato come reato invece che semplice contravvenzione, come accadeva fino ad oggi.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione