MERCOLEDÌ 16 SETTEMBRE 2015, 002:00, IN TERRIS

UNGHERIA: CHIUSO IL CONFINE CON LA SERBIA, LA POLIZIA MAGIARA ARRESTA 174 RIFUGIATI

Angela Merkel ha chiesto un consiglio straordinario Ue per far fronte alla crisi dei migranti

AUTORE OSPITE
UNGHERIA: CHIUSO IL CONFINE CON LA SERBIA, LA POLIZIA MAGIARA ARRESTA 174 RIFUGIATI
UNGHERIA: CHIUSO IL CONFINE CON LA SERBIA, LA POLIZIA MAGIARA ARRESTA 174 RIFUGIATI
Si terrà il prossimo 22 settembre una nuova riunione dei ministri dell'Interno Ue per discutere l'emergenza profughi: lo ha fatto sapere la presidenza lussemburghese all'indomani della riunione senza successo di lunedì, nel giorno in cui il cancelliere Angela Merkel ha chiesto un Consiglio straordinario per affrontare la crisi. "E' un problema europeo e la crisi deve essere risolta dall'Ue nel suo insieme". Il presidente del Consiglio, Donald Tusk, farà sapere giovedì se si terrà.

L'Ungheria ha chiuso le sue frontiere e arrestato i primi migranti. Il Paese ha chiuso il confine con la Serbia e sta pensando di estendere il "muro" anti-migranti anche al confine con la Romania. La polizia magiara ha già arrestato 174 rifugiati dopo l'entrata in vigore della nuova, più dura legge anti-migranti. Intanto Budapest ha preso in esame 16 richieste di asilo e le ha respinte tutte nel giro di poche ore. Il governo ungherese ha anche dichiarato lo stato d'emergenza in due contee al confine con la Serbia. E intanto l'Austria ha annuncia che ripristinerà i controlli alle frontiere, anche con l'Italia.

Centinaia di migranti continuano a premere sulla barriera che interrompe l'autostrada a Horgos, al confine tra Serbia e Ungheria, e molti di loro hanno iniziato uno sciopero della fame. Belgrado sta cercando di convincere le autorità magiare a farli passare: "E' un sistema di ricadute...se i migranti non possono andare da qualche parte, c'è la realistica possibilità che vengano nella nostra direzione", ha dichiarato Zlatko Sokolar, capo dell'amministrazione di frontiera del ministero dell'Interno. Al momento il confine di 325 chilometri con la Serbia è tranquillo, ha aggiunto, senza tentativi di attraversamento; i media croati, in ogni caso, hanno giè messo in guardia sul pericolo mine, quelle risalenti alle guerre degli anni '90.

Ci sono 5.000 migranti, per lo più siriani, ammassati anche a Edirne, in Turchia, da dove sperano di raggiungere via terra la frontiera con la Grecia nonostante il blocco imposto da Ankara. In 250 sono radunati presso l'autostazione della città mentre altri hanno provato a raggiungere la stazione ferroviaria o si sono diretti attraverso i campi verso il valico di frontiera di Pazarkapi, distante cinque chilometri, per eludere i controlli della polizia turca.

Proprio per fronteggiare questa crisi - che coinvolge non solo Ungheria, Germania, Austria, Grecia e Italia, ma tutta l'Europa - la cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha chiesto la convocazione di un summit speciale Ue per la prossima settimana. Per far fronte alla crisi migranti, "bisogna tornare indietro allo spirito europeo", ha aggiunto, sottolineando di non voler fare minacce. Di fronte alla dura opposizione di quattro Stati membri dell'Est alle quote di ridistribuzione dei migranti, il ministro dell'Interno tedesco, Thomas de Maiziere, in mattinata aveva infatti proposto di aumentare la pressione, tagliando loro i fondi Ue. "Le minacce non sono il modo per arrivare a un accordo", ha tagliato corto la Merkel, chiedendo che la crisi venga insieme e chiedendo che Italia, Grecia e Ungheria in particolare devono però allestiscano rapidamente i centri per l'identificazione dei migranti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani