MARTEDÌ 14 APRILE 2015, 16:15, IN TERRIS

UCRAINA: MOSCA E KIEV D'ACCORDO PER IL RITIRO DELLE ARMI

Dopo i colloqui di Berlino ulteriori passi in avanti per la pace nell'est dell'Europa

CLAUDIA GENNARI
UCRAINA: MOSCA E KIEV D'ACCORDO PER IL RITIRO DELLE ARMI
UCRAINA: MOSCA E KIEV D'ACCORDO PER IL RITIRO DELLE ARMI
Nell'ambito dei colloqui a Berlino i ministri degli Esteri di Mosca e Kiev hanno concordato il ritiro di ulteriori tipi di arma dall'Ucraina orientale. All'incontro erano presenti anche i loro colleghi tedesco e francese nel cosiddetto “formato Normandia”. L’intesa, riferisce la Bbc, copre mortai, tank e armi pesanti sotto il calibro dei 100mm. I capi della diplomazia di Germania, Francia, Russia e Ucraina avevano infatti espresso “profonda preoccupazione” per le violazioni del cessate il fuoco nel Donbass, sollecitando la fine delle ostilità, un ritiro delle armi pesanti oltre che un dialogo politico. "Esprimiamo la nostra profonda preoccupazione riguardo ai combattimenti di questo fine settimana, in particolare con il ricorso delle armi pesanti nei pressi di Shyrokyne e dell'aeroporto di Donetsk. Chiediamo a tutte le parti di mettere fine alle ostilità", si legge nella nota.

I capi della diplomazia hanno chiesto anche di creare un “accesso permanente e senza restrizioni” per gli osservatori dell’Osce, e hanno annunciato la loro volontà di istituire “quattro gruppi di lavoro” che riuniscano Russia, Ucraina e Osce, per affrontare temi come la “sicurezza, le questioni umanitarie e gli affari economici” nella zona di conflitto. "Non c'è niente di facile nella crisi Ucraina, questo non è nuovo", ha commentato il ministro tedesco Frank-Walter Steinmeier al termine dell'incontro, sottolineando però che "non ci sono alternative" al dialogo politico.

Quindi, in un comunicato diffuso dopo quattro ore di negoziato notturno, le parti hanno anche chiesto un immediato stop ai combattimenti in Ucraina orientale, oltre che il rafforzamento richiesto del ruolo della missione di osservatori dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa. Si è trattato del quinto incontro fra le parti a Berlino per esaminare il rispetto delle intese di pace per l'Ucraina concordate due mesi fa.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti