MARTEDÌ 07 LUGLIO 2015, 13:00, IN TERRIS

TUNISIA, ATTACCO A SOUSSE: TRE UOMINI A PROCESSO

Dei dodici fermati dalla polizia solo alcuni saranno ascoltati dal Tribunale di prima istanza di Tunisi

AUTORE OSPITE
TUNISIA, ATTACCO A SOUSSE: TRE UOMINI A PROCESSO
TUNISIA, ATTACCO A SOUSSE: TRE UOMINI A PROCESSO
Delle dodici persone arrestate in Tunisia per la strage di Sousse, tre saranno processate al Tribunale di prima istanza di Tunisi. A riferirlo sono gli stessi giudici, senza però precisare quali siano i capi di imputazione. Cinque uomini del gruppo fermato dalla squadra speciale antiterrorismo, sono stati invece rilasciati la scorsa settimana, in quanto secondo le autorità non avrebbero pestato supporto logistico al killer.

Intanto, nel Paese piegato dai due attentati, quello del 18 marzo con 24 vittime e del 26 giugno con 38 morti, a subire un forte attacco è anche il turismo, principale fonte di guadagno per la Tunisia. Si cerca di andare avanti e Selim Ben Hadj Yahia, direttore di un’agenzia di comunicazione,  si domanda come tutelare questo settore.

La risposta ha ottenuto su Facebook migliaia di condivisioni anche se non tutti potrebbero condivide la scelta. L'uomo ha  presentato tre foto: le Torri Gemelle in fiamme, un cartello con sopra scritto ‘Je Suis Charlie’, un bos londinese squarciato da una bomba. In poche parole Sousse viene paragonata a New York, Parigi e Londra, e la domanda che viene posta è: "Smettereste di visitare questa città?".

Ognuno è libero di dare la sua risposta, ma ciò che vorrebbe veramente dire Yahia è che nessun posto al mondo è sicuro, i pericoli si nascondono ovunque e chiede con provocazione: "Per questo motivo restereste a casa senza uscire più?". La trovata pubblicitaria ha diviso il pubblico tra internauti che hanno apprezzato lo sforzo e l'effetto diretto dello spot, e altri che invece ritengono inopportuno questo tipo di campagne. Non sarà certo Yahia a risollevare il turismo, sta di fatto però che la Tunisia non si arrende e nonostante i gravi attacchi subiti dimostra di voler andare avanti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel