VENERDÌ 03 APRILE 2015, 19:30, IN TERRIS

TUNISI, NUOVI ARRESTI PER L'ATTACCO AL BARDO

Sono 21 le persone fermate dalla polizia dell'antiterrorismo, smantellando così altre due cellule jihadiste

AUTORE OSPITE
TUNISI, NUOVI ARRESTI PER L'ATTACCO AL BARDO
TUNISI, NUOVI ARRESTI PER L'ATTACCO AL BARDO
In Tunisia le forze speciali dell'anti-terrorismo hanno arrestato 21 persone coinvolte con l'attentato al Museo del Bardo. In questo modo altre due cellule jihadiste che hanno collaborato alla preparazione dell'attacco sarebbero state smantellate. Lo rende noto il ministro degli Interni spiegando che nel corso delle ultime settimane sono state fermate 46 persone sospette. Il loro ruolo è stato quello di fornire informazioni pratico logistiche ma anche quello di aver aiutato a fuggire e proteggere gli implicati nella strage.

Pochi giorni fa il settimanale tunisino "Akher Khabr", ha pubblicato un articolo in cui si legge che al centro delle organizzazione per l'attentato ci sarebbe una donna, la moglie di Maher Gaidi, membro del movimento Oqba ibn Nafaa, affiliato ad al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi). I due, ricercati dalla polizia, avrebbero ispezionato più volte il Museo nazionale nei giorni precedenti al 18 Marzo. La mattina dell'attacco poi avrebbero trasportato le armi nei pressi del complesso all'interno di un'auto di colore nero e intorno alle 11 del mattino hanno aperto il fuoco tra i turisti in visita al Bardo, uccidendone 22 tra cui 4 italiani.

Intanto nel Paese è salita la tensione a causa dell'allerta terrorismo, solo la settimana scorsa la forze di sicurezza hanno ucciso 9 militanti della brigata Okba durante un raid nella regione meridionale. L'attacco al Bardo dimostra come il fondamentalismo islamico si stia diffondendo a macchia d'olio, in attesa di conquistare il fronte nordafricano con la Libia in prima linea, dove il Califfato approfittando del caos politico in cui riversa il Paese, ha già trovato terreno fertile.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini