MERCOLEDÌ 11 LUGLIO 2018, 004:08, IN TERRIS


DAZI

Trump tassa prodotti per 200 miliardi

La misura del 10% richiederà un iter di verifica e non entrerà in vigore da subito. Ma sui dazi è scontro aperto

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Dazi reciproci fra Usa e Cina, una battaglia commerciale rischiosa
Dazi reciproci fra Usa e Cina, una battaglia commerciale rischiosa
G

iornata movimentata alla Casa Bianca, dove il presidente Donald Trump ha proseguito il discorso dei dazi sui prodotti importati dalla Cina, stilando una lista merci (per un valore totale di 200 miliardi) sulle quali potranno essere imposte tariffe del 10%. Una mossa che non ha mancato di creare qualche remora, spingendo il presidente a rivedere provvisoriamente la sua decisione e a posticipare il tutto da qui a due mesi, data ultima dell'iter di verifica richiesto con tanto di udienze, fissate entrambe nel mese di agosto (20 e 23). Una momentanea tregua della guerra dei dazi fra Cina e Usa, iniziata quando da Washington, venerdì scorso, era stato dato l'ok al 25% di dazi sull'import di beni tecnologici made in China, 818 in tutto per 34 miliardi di dollari.


Lo stop di Pfizer

La risposta di Pechino era arrivata solo pochi minuti dopo, avviando la stessa tassazione su 545 prodotti di marca statuintense. L'operazione da 34 miliardi, a ogni modo, costituiva solo la prima tranche di un percorso ben più ampio che, di lì a breve, avrebbe previsto ulteriori dazi che avrebbero consentito di raggiungere la cifra di 50 miliardi, minacciando ulteriori provvedimenti per 500 miliardi. L'iter, però, almeno per ora sarà arrestato: "Ho appena parlato con il Ceo di Pfizer @SecAzar - ha scritto Trump su Twitter -. Pfizer fa marcia indietro sugli aumenti, di modo che i pazienti americani non debbano pagare di più. Plaudo a Pfizer per la sua decisione e spero che altre aziende facciano lo stesso". Nei giorni scorsi, tra la casa farmaceutica e il presidente vi era stato da ridire sulla questione del rialzo dei prezzi.


Lighthizer: "Sollecitazioni respinte"

Il plauso di Trump, infatti, è arrivato dopo che nei giorni scorsi la Pfizer era stata al centro di un attacco da parte dello stesso Tycoon il quale, sempre via Twitter, aveva affermato che ''Pfizer e le altre dovrebbero vergognarsi di aver aumentato i prezzi senza motivo. Si stanno approfittando dei poveri e di coloro che non sono in grado di difendersi, mentre offrono allo stesso tempo prezzi convenienti ad altri paesi in Europa e altrove. Risponderemo''. A ogni modo, lo stop per l'iter di verifica sembra solo una tappa: come spiegato dal rappresentante Usa per il Commercio, Robert Lighthizer, "per oltre un anno l’amministrazione Trump ha pazientemente sollecitato la Cina a fermare pratiche inique, ad aprire il suo mercato e a impegnarsi in una vera competizione di mercato. E invece di affrontare le nostre legittime preoccupazioni, ha avviato ritorsioni nei nostri confronti".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Carabinieri
MONDRAGONE

Pirata della strada investe una bambina: ricoverata in condizioni gravissime

L’uomo, che aveva assunto cocaina, è ai domiciliari accusato di omicidio stradale
Fiorentina-Napoli 3-4. L'esultanza degli Azzurri
SERIE A

Show e polemiche al Franchi, il Napoli fa il pieno

Gli azzurri replicano alla Juve e si impongono 4-3 sulla Fiorentina, furiosa per un penalty assegnato a Mertens
Alcuni dei migranti tratti in salvo
AGRIGENTO

Porto Empedocle: 20 migranti salvati in mare

Tragedia sfiorata: tra le persone tratte in salvo, anche una donna incinta
Cristiano Ronaldo
CAMPIONATO DI CALCIO

Riparte la Seria A con Parma-Juventus

Da quest'anno regole più severe sui falli di mano e cartellini per gli allenatori
Protesta dei navigator in Campania
REDDITO DI CITTADINANZA

Sciopero della fame dei navigator

In Campania braccio di ferro tra i vincitori del concorso e il governatore
Aula scolastica
ISTRUZIONE

In classe per diventare buoni cittadini

Il 5 settembre l’educazione civica torna ad essere materia obbligatoria. Cosa cambia per la scuola
Scontri a Hong Kong
ASIA

Guerriglia urbana a Hong Kong: 1 ferito

Nuovo lancio di molotov e cariche della polizia sui manifestanti
Macron al G7 da Biarritz
G7 BIARRITZ | FRANCIA

Macron: "Sarà un vertice ecoresponsabile"

Trump: "Io e il presidente francese abbiamo molto in comune e siamo amici da tempo"