MARTEDÌ 14 GENNAIO 2020, 00:25, IN TERRIS

MOSCA

Tregua in Libia, Haftar non firma ma riflette

Il generale non ha ancor siglato l'accordo come il rivale Serraj: a breve attesa la decisione. Conte: "Fiducioso che firmerà"

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La stretta di mano fra Haftar e Lavrov - Foto © Ap
La stretta di mano fra Haftar e Lavrov - Foto © Ap
C

he non fosse un vertice facile, quello di Mosca, lo si era intuito subito, perlomeno da quando Fayez al-Serraj, leader del governo di accordo nazionale, aveva deciso di non incontrare neanche al tavolo delle trattative il rivale Khalifa Haftar, leader della Cirenaica e, al momento, in veste di attaccante nell'ambito dello scacchiere libico. Il tavolo congiunto organizzato da Russia e Turchia, attori attivi nell'ambito del conflitto civile, una con Haftar, l'altra con Serraj, è servito per redigere una bozza di accordo, firmata dal presidente di Tripoli ma, almeno per ora, lasciata in bianco dal generale. Haftar ha deciso di non firmare, chiedendo tempo almeno qualche ora per pensarci su. Il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, ha fatto sapere che il genrale renderà noto in mattinata se porrà o meno la sua firma sull'accordo, gettando le basi per una distensione. In caso contrario, molto probabilmente, in Libia l'escalation proseguirà a oltranza.


Notte di riflessione

Nonostante le tante (troppe) incertezze, fra gli staff diplomatici al tavolo di Mosca continua a filtrare ottimismo. Anche il premier italiano, Giuseppe Conte, si è detto fiducioso che, alla fine, anche Haftar si convincerà a siglare l'accordo già sottoscritto dal rivale Serraj: "Haftar ha chiesto ancora di meditare un attimo sul testo dell'accordo del cessate il fuoco in Libia - ha detto il presidente del Consiglio dal Cairo -. Si è preso questa notte per pensarci su, ma io sono fiducioso che domani sottoscriverà". Meno convinzione per il ministro Lavrov, il quale si limita a sperare che "il maresciallo Haftar decida di firmare il documento", facendo inoltre notare che anche il presidente del Parlamento di Tobruk, Aguila Salah, ha chiesto tempo per riflettere, mentre l'omologo del Consiglio di Stato di Tripoli, Khaled al-Mechri, si è uniformato a Serraj, firmando il testo.


I termini

Nodo cruciale, a quanto pare, sarebbero i termini della tregua proposta da Putin ed Erdogan, concordi nel chiedere il cessate il fuoco (poi ottenuto) e tentare una sterzata diplomatica convincendo i due uomini di punta del conflitto libico a stabilire un accordo più duraturo. Secondo al-Arabiya, il documento prevedrebbe sostanzialmente tre punti: ritiro delle parti in conflitto, stop all'inserimento militare turco e invio di una squadra Onu a supervisionare il rispetto della de-escalation.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
RUSSIA

Trovato il cadavere di un neonato in una lavatrice

Non è chiaro se il piccolo fosse nato morto. I casi di infanticidio in Italia
Un mercato di armi a Chantilly, Stati Uniti - Foto © Jim Lo Scalzo per European Pressphoto Agency
REPORT

Armi: Usa, Cina e Russia i produttori mondiali

Nel rapporto Sipri, Pechino passa dal quinto al secondo posto. Fra i Paesi esportatori, anche l'Italia
Agente penitenziario
SASSARI

La sorella di un detenuto: "Mio fratello pestato da poliziotti"

Il provveditore regionale delle carceri Veneziano farà oggi un sopralluogo nell'istituto di pena di Bancali
POLITICA

Dopo il voto regionale, i partiti guardano alle prossime sfide

Il ministro Bonafede in Parlamento per affrontare il tema della riforma della giustizia. Intanto, fissata al 29 marzo la data del...
Donald Trump e Benyamin Netanyahu
USA

Oggi Trump svela il "piano di Pace" per il Medio Oriente

"Può essere l'occasione del secolo", ha detto "e piacerà anche al leader...
Preghiera del rosario
PRO VITA & FAMIGLIA

Genova: un rosario in piazza contro la blasfemia

Organizzato per pregare contro la cristianofobia e difendere l'identità religiosa
Ambulanza
L'ALLERTA

Coronavirus, primo caso in Germania

Si tratta di un cittadino bavarese, dato in buone condizioni ma in isolamento. Intanto sale a 106 il numero delle vittime
Il luogo dello schianto. Nel riquadro, i resti del velivolo
L'INCIDENTE

Afghanistan, giallo sullo schianto di un jet Usa

L'aereo è caduto in territorio talebano. Gli insorti: "Abbattuto un velivolo della Cia". Verifiche in corso
La pubblicità apparsa sul Grattacielo Pirelli
IL CASO

Milano, pubblicità di escort sul palazzo della Regione

Le immagini spuntano su una delle facciate del Pirellone. I consiglieri dem annunciano un'interrogazione
Stefano Bonaccini e Jole Santelli
IL VOTO

Emilia-Romagna e Calabria, le regionali in numeri

Affluenza alle stelle in Emilia, stabile nella regione del Sud. E i partiti di coalizione fanno il loro
Un carcere italiano
REGIONALI EMILIA-ROMAGNA

Nel carcere bolognese pochi detenuti hanno scelto di votare

Le ragioni dell'assenteismo spiegate dal responsabile della Comunità Educante con i Carcerati
NAPOLI

Corruzione e rivelazione segreti d'ufficio: 5 carabinieri in manette

Tre uomini dell'arma sono stati sospesi per un anno
I controlli alla stampa prima della conferenza stampa del ministro della Salute cinese a Pechino ieri - Foto © The Yomiuri Shimbun via AP Images
ALLERTA MONDIALE

Coronavirus, tutto quello che ancora non sappiamo

Aumentano i casi di contagio nel mondo. I morti salgono a 80

Consumo di droghe: necessario un osservatorio in ogni comune italiano

Siamo quelli che mangiano veg e comprano bio; siamo quelli che recitano il vangelo della sostenibilità e della...
I resti della Delta
CROTONE

Tragico schianto sulla statale Silana Crotonese

Una Nissan si è scontrata frontalmente con una Lancia
Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Bologna
BOLOGNA

Mihajlovic ricoverato per terapia post trapianto

Il tecnico del Bologna era stato fatto oggetto di insulti a carattere politico nei giorni scorsi