DOMENICA 12 APRILE 2015, 001:01, IN TERRIS

THAILANDIA: ESPLODE UN'AUTOBOMBA NEL CENTRO COMMERCIALE, 7 FERITI

Secondo i media nella stessa ora si sono verificati altri due incendi, si indaga per vedere se i fatti sono collegati

CLAUDIA GENNARI
THAILANDIA: ESPLODE UN'AUTOBOMBA NEL CENTRO COMMERCIALE, 7 FERITI
THAILANDIA: ESPLODE UN'AUTOBOMBA NEL CENTRO COMMERCIALE, 7 FERITI
L’esplosione di un’autobomba in un centro commerciale nell’isola thailandese di Samui ha causato 7 feriti, tra cui una dodicenne italiana. Tutti sono già stati dimessi dall'ospedale dove sono stati curati per ferite leggere causate dai detriti della vettura che li hanno investiti. La ragazza italiana "sta bene", hanno riferito fonti dell'ambasciata italiana a Bangkok chiarendo che non ha subito traumi fisici ma era più che altro sotto shock.

L’esplosione si è verificata nel parcheggio sotterraneo del Central Festival Mall di Samui, isola turistica tra le più frequentate nel golfo di Thailandia. Il governatore Chatpong Chatput ha precisato al Bangkok Postche la deflagrazione è stata causata da un'autobomba. Inizialmente si era pensato anche a una fuga di gas.  L'ordigno è esploso all'interno di un pick-up parcheggiato nei sotterranei del centro commerciale aperto da un anno e che in quel momento stava chiudendo per la notte, fatto che ha limitato il numero delle vittime. Nessuno ha ancora rivendicato la responsabilità dell'attentato.

Secondo i media thailandesi, alla stessa ora dell'esplosione due incendi si sono verificati a Surat Thani e Phang Nga (entrambe nel sud, come Samui), distruggendo un centro commerciale e un negozio. Non è chiaro se i tre fatti siano legati tra loro. Va comunque sottolineato che finora il paradiso turistico non era mai stato toccato dalle violenze. Ma le ipotesi davanti agli investigatori del governo dei militari thailandesi potrebbero essere piu' d'una. La scelta del target somiglia a quella delle piccole bombe dei mesi scorsi a Bangkok attribuite alle "camicie rosse" dell'ex premier Thaksin Shinawatra contro il centro commerciale di Siam e la popolare linea di trenini Bts.

La Thailandia ha appena rimosso la legge marziale in vigore dal colpo di stato dello scorso maggio, ma forti tensioni politiche continuano a minare la stabilità del Paese: oltre alla guerriglia nel sud (in un'area non turistica), tra i sostenitori del governo deposto di Yingluck Shinawatra c'è risentimento per il golpe. Proprio ieri, tra l'altro, cadeva il quinto anniversario di una delle giornate più violente delle proteste delle "camicie rosse" pro-Shinawatra a Bangkok, represse militarmente con 91 morti e quasi 2 mila feriti. La giunta militare ha vietato qualsiasi cerimonia di commemorazione di quegli eventi.

La Thailandia accoglie 26 milioni di turisti all'anno, e il settore si sta riprendendo solo ora dopo il calo dell'anno scorso, in larga parte dovuto a prolungate proteste anti-governative a Bangkok e al successivo colpo di stato.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
La caccia al killer (repertorio)
IGOR IL RUSSO

Caccia ai complici
del killer

Almeno 10 persone sono nel mirino degli inquirenti italiani. I media spagnoli: "Feher non collabora"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"