GIOVEDÌ 30 APRILE 2015, 15:30, IN TERRIS

TERREMOTO NEPAL: PROSEGUONO LE RICERCHE TRA LE MACERIE

Situazione drammatica anche per l'ordine pubblico. Tafferugli tra la popolazione in fuga

AUTORE OSPITE
TERREMOTO NEPAL: PROSEGUONO LE RICERCHE TRA LE MACERIE
TERREMOTO NEPAL: PROSEGUONO LE RICERCHE TRA LE MACERIE

È partita, a bordo di un velivolo da trasporto KC767 dell’Aeronautica Militare, la task force di assistenza sanitaria e di supporto tecnico-operativo inviata dal Governo italiano per assistere la popolazione del Nepal colpita dal drammatico terremoto del 25 aprile.


Il team, coordinato dal Dipartimento della Protezione civile nell’ambito del Meccanismo europeo di settore, è composto da 36 persone tra personale medico del Gruppo Chirurgia d’Urgenza di Pisa, vigili del fuoco specialisti nella valutazione e messa in sicurezza degli edifici e funzionari del Dipartimento stesso. A bordo del velivolo anche personale sanitario dell’Esercito Italiano dell’ospedale militare Celio, funzionari dell’Unità di Crisi della Farnesina destinati ad integrare il team già operante in Nepal dal 27 aprile per l’organizzazione del rimpatrio dei nostri connazionali, e militari del Comando Interforze.


Il boeing dell’Aeronautica Militare - decollato da Pratica di Mare e che atterrerà a Kathmandu - trasporta un Posto Medico Avanzato composto da cinque tende, un gazebo per il triage e le aree di servizio per il personale, materiale tecnico d’intervento e un container contenente dodici tende autostabili. In particolare, sarà montata un’area per la stabilizzazione dei feriti e il pronto soccorso, barelle per l’attesa, attrezzature per radiografie ed ecografie, consulenza trattamento ortopedico, sala operatoria e una zona di attesa per  il trasferimento dei degenti in altri ospedali.


Il team sanitario - appartenente al Gruppo Chirurgia d’Urgenza di Pisa - è composto da medici di pronto soccorso, chirurghi, anestesisti, ortopedici e pediatri. La task force si ricongiungerà con gli esperti italiani arrivati in Nepal lunedì 27 aprile che in questi giorni hanno lavorato con le Nazioni Unite e le autorità locali proprio per preparare l’arrivo di team tecnici e sanitari e fornire il miglior supporto possibile alle popolazioni.


A Kathmandu, inoltre, è arrivato anche un team di esperti europei, tra i quali anche un ingegnere strutturista del Dipartimento della protezione civile, per dare supporto alle autorità locali nelle attività di valutazione dei danni e delle strutture pesantemente compromesse dal sisma. Resta problematico l'intervento dei soccorsi, soprattutto nelle aree più remote, a causa del maltempo e delle frane che hanno bloccato le vie di comunicazione.


La situazione del Paese è drammatica. Non sono mancati tafferugli: la gente, esasperata, ha iniziato a protestare contro i ritardi nei soccorsi: “Aspettiamo dall’alba, ci hanno detto che ci sarebbero stati 250 autobus, ma non ne è arrivato neppure uno", ha spiegato Kishor Kavre, uno studente di 25 anni deciso come altri - si stima che potrebbero raggiungere le 300mila unità - a lasciare la città devastata. Ma c'è anche chi non vuole andarsene: decine di migliaia di senza tetto hanno deciso di rimanere a Kathmandu, e si sono messi in fila pazientemente nei punti di distribuzione (molti auto-organizzati agli angoli delle strade) di acqua e viveri.


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...