GIOVEDÌ 20 GIUGNO 2019, 13:13, IN TERRIS

MEDIO ORIENTE

Teheran accusa gli Usa: "Violato il nostro spazio aereo"

L'Iran: "Abbiamo abbattuto un drone americano"

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un drone Global Hawk statunitense
Un drone Global Hawk statunitense
S

arebbe un "drone spia americano" quello che i Guardiani della rivoluzione iraniana - le forze militari istituite dopo la Rivoluzione Khomeinista del 1979 - hanno dichiarato di aver abbattutto qualche giorno fa. A riferirlo sono stati gli stessi pasdaran, che ne hanno parlato all'emittente Press Tv, specificando che il velivolo, un drone RQ-4 Global Hawk, avrebbe sorvolato i cieli sopra Kouh-e Mobarak, una città a pochi chilometri dal porto di Jask, nel Golfo Persico. Al momento gli Stati Uniti non hanno rilasciato commenti realtivi a tali dichiarazioni.


Il precedente

Se fosse confermata la mano statunitense, si tratterebbe del secondo abbattimento di un drone made in Usa per  aver violato lo spazio aereo mediorientale. Domenica scorsa, fonti vicine ai ribelli yemeniti Houthi avevano annunciato la distruzione, con l'appoggio delle forze iraniane, di un drone statunitense "modello Reaper" coinvolto in un raid aereo. Le forze di Difesa americane avevano subito replicato che il drone colpito era un MQ-4C, sottolineando che, in quel caso, il velivolo si trovava in spazio aereo internazionale, non iraniano. 


Il braccio di ferro tra Iran e Usa

L'incidente s'inserisce in un contesto di forti tensioni tra l'Iran e gli Stati Uniti, acuite dall'attacco alle petroliere nel Golfo di Oman, a seguito del quale gli Usa hanno accusato Teheran pubblicando delle foto che mostrerebbero il coinvolgimento delle forze iraniane. Washington ha ribadito di non volere la guerra, ma ha, altresì, specificato la necessità di "proteggere gli interessi degli Usa". In una riunione a porte chiuse, tenutasi il 13 giugno presso la sede del Commando centrale statunitense, il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, ha dichiarato: "Siamo lì (in Iran, ndr) per scoraggiare l'aggressione" per poi aggiungere che "dall'inizio di maggio a oggi, ci sono stati oltre una mezza dozzina di diversi casi di attacchi iraniani nella regione". Rohani, dal canto suo, ha respinto le accuse, sottolineando che nel Paese prolificano "numerosi crisi" che attentanto all'integrità del contesto socio-politico. Al summit dell'Organizzazione della cooperazione di Shangai, tenutosi una settimana fa in Kirghizistan, il presidente iraniano non ha, tuttavia, risparmiato una dura sferzata a Washington, sottolineando che "l'amministrazione Usa, usando i suoi strumenti economici, finanziari e militari, ha adottato una politica aggressiva ed è diventata una seria minaccia per la stabilità della regione e del mondo". 


Lo stretto dell'oro nero

Perché l'incidente delle due petroliere ha rischiato di generare un impasse diplomatico? L'attacco ha portato alla ribalta lo Stretto di Hormuz, il punto nevraligco che collega il Golfo di Oman e il Golfo Persico. Oltre a rappresentare una delle vie di comunicazioni più importanti, il canle svolge un ruolo essenziale nel trasporto delle fonti energetiche prodotte in Medio Oriente. È stato stimato che, su 100 milioni di barili di petrolio prodotti a livello mondiale, 17,4 milioni passino attraverso lo Stretto di Hormuz: l'area funge da collante per i maggiori Paesi produttori, fra cui Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Iraq. Lo stretto è anche importante per il trasporto di gas naturale prodotto, in larga misura dal Qatar. Data la sua posizione strategica, l'intera area rischia di essere al centro di Paesi che ne auspicano un maggiore controllo. Davanti alla prospettiva di un blocco dei barili, di recente l'Iran ha minacciato di voler chiudere lo stretto, ma un'azione di questo tipo scatenerebbe una crisi internazionale che tutti i Paesi sembrano voler scongiurare. In una riunione indetta dal Consiglio dell'Onu all'indomani dell'attacco nell'Oman, il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha dichiarato: "Se c’è una cosa che il mondo non può permettersi è un confronto di grandi dimensioni nella regione del Golfo".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Edificio scolastico distrutto dalle bombe
SIRIA

Unicef: "Basta bombardare le scuole a Idlib"

Nell'attacco a 10 scuole sono stati uccisi 12 civili tra bambini e insegnanti
Incendio a Strasburgo
FRANCIA

Incendio in un edificio a Strasburgo: il bilancio

La polizia ha fermato due uomini per "verifiche" realtive al rogo
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, il paradosso degli agriturismi

Sono le strutture ricettive più sicure perché lontane dagli affollamenti, eppure le prenotazioni si sono dimezzate...
CORONAVIRUS

Oms: "Per la prima volta più contagi all'estero che in Cina"

Sono 427 contro i 411 cinesi. Primi contagi in Danimarca, Romania ed Estonia
TERREMOTO

Sisma magnitudo 3 nel Golfo di Salerno: la situazione

Tremano anche le Eolie e la Calabria: al momeno non risultano danni a persone o cose
PER USCIRE DALLA CRISI

La ripresa affidata alle start up innovative

In Italia sta funzionando la modalità di costituzione digitale e gratuita delle nuove imprese con pratiche rapide ed...
Etichetta alimenatre

"Spesso buono oltre": la data di scadenza contro lo spreco alimentare

Lidl introduce la nuova etichetta che accompagnerà "Da consumare preferibilmente entro"
Roseto degli Abruzzi
CORONAVIRUS

Primo caso positivo in Abruzzo: è un turista brianzolo

La conferma del contagio arriverà solo con gli esiti del secondo esame dello Spallanzani
Anziano in ospedale
GERMANIA

Chiesa cattolica ed evangelica contro gli aiuti al suicidio

La sentenza Corte costituzionale riapre la possibilità della pubblicità suicidale
Il luogo della sparatoria
WISCONSIN | USA

Sparatoria a Milwaukee, 6 morti tra cui l'aggressore

L'uomo ha ucciso 5 dipendenti e si è suicidato. Trump: "Assassino cattivo"
Bimbo in strada in Giappone
CORONAVIRUS

Cina, decessi minimi da gennaio: ieri 29 morti

In Corea del Sud quasi 1600 contagi. Il Giappone chiude le scuole
Il neonato ricoperto dal padre di banconote
CATANIA E SIRACUSA

Mafia: chiuse 3 piazze di spaccio, 6 arresti

I proventi dello spaccio servivano a mantenere in carcere esponenti del clan Cappello-Bonaccorsi
Smart working

Lo Smart working per debellare il coronavirus

Tra le grandi possibilità che l’era digitale offre, c’è anche la occasione di lavorare da...
Attilio Fontana
L'EPIDEMIA

Coronavirus, anche Fontana con la mascherina

Il presidente della Lombardia: "Contagiata una mia collaboratrice, rispetterò le disposizioni dell'Istituto...
EMERGENZA SANITARIA

Le buone notizie al tempo del coronavirus

Dai pazienti guariti alla Messa via streaming: così si supera la paura
Una famiglia riunita prima della cena nella propria casa a Philadelphia. A entrambi i bambini sono stati riscontrati alti livelli di piombo nel sangue - Foto © Hannah Yoon per The Guardian
STATI UNITI

Philadelphia e i bambini avvelenati nelle case

L'unica via possibile è il risanamento delle abitazioni. Ma il 90% della città è anteriore agli anni...