MERCOLEDÌ 03 FEBBRAIO 2016, 002:00, IN TERRIS

STRAGE DI MIGRANTI NEL MEDITERRANEO: A GENNAIO 368 MORTI

Lo studio dell'Oim arriva a poche ore dall'ennesima tragedia nell'Egeo davanti alle coste turche

MILENA CASTIGLI
L'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) ha reso noto che nel solo mese di gennaio 368 persone sono morte mentre attraversavano il Mediterraneo dirette verso le coste europee e che circa il 60% delle vittime sono bambini. La maggior parte dei migranti morti, 272, sono affogati nell'Egeo davanti alle coste delle isole greche, meta delle tante imbarcazioni di fortuna che partono dalla vicina Turchia nonostante il freddo e le cattive condizioni del mare in questo periodo dell’anno.

Le cifre dell’Oim giungono a poche ore dall’ennesima tragedia di migranti avvenuta proprio nel mar Egeo, dinanzi alle coste turche. Almeno 9 persone – tra cui 2 bimbi - sono affogate tra i flutti a causa della bassissima temperatura dell’acqua dopo che il barcone sul quale viaggiavano è affondato vicino a Seferihisar, città costiera turca del Mar Egeo nei pressi dell'isola greca di Samos. La notizia è stata riportata dall'agenzia di stampa turca Dogan.

Intanto è scontro sui migranti tra Ue e Italia. Il premier Matteo Renzi fa sapere che "noi daremo il nostro contributo alla Turchia per salvare esseri umani" perché “pensiamo che tutti i migranti siano uguali”. “Pensare di considerare in modo diverso le spese per salvare i bimbi eritrei che arrivano in Sicilia mi sembra assurdo e illogico, solo una perversione burocratica” ha spiegato il premier commentando la scelta della Commissione europea secondo cui i contributi per la Turchia, dovuti per l'assistenza ai profughi dalla Siria, non saranno contati nel deficit. L'Italia dunque “continuerà a salvare vite umane in Mediterraneo" come ha sempre fatto, anche quando "l'Europa si girava dall'altra parte" perché "prima del patto di stabilità c'è un patto di umanità", che l'Italia "non rinnegherà mai" conclude Renzi dal suo viaggio in Africa.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Venti forti sull'Italia
MALTEMPO

Venti forti e freddo artico: temperature in calo in Italia

Da sabato 20 gennaio netto peggioramento delle condizioni climatiche
Marco Cappato
MILANO

Il pm chiede l'assoluzione per Marco Cappato

L'esponente radicale nel febbraio 2017 portò Dj Fabo a morire in Svizzera
Calciatori
CALCIOMERCATO

Coloro che fecero i "grandi rifiuti"

Da Gigi Riva a Kakà, ecco i calciatori che come Verdi hanno detto "no" ad offerte allettanti
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
ANTICIPAZIONI

Mattarella mette in guardia dall'astensionismo

Intervista a Famiglia Cristiana per i 70 anni della Costituzione
Antonio Tajani
STRASBURGO

Tajani: "Moscovici non parla a nome dell'Ue"

Il presidente ha sottolineato che "le istituzioni europee non devono interferire"
L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Pompei
POMPEI

Sgominata gang di borseggiatrici

Oltre 70 colpi in sei mesi: la banda composta quasi esclusivamente da donne