VENERDÌ 21 GIUGNO 2019, 14:45, IN TERRIS


CRISI USA-IRAN

Stop delle compagnie ai voli sul Golfo

Alitalia, Lufthansa e British Airways cambiano rotte. E Teheran convoca l'ambasciatore svizzero

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Caccia Usa
Caccia Usa
N

on solo le compagnie americane: gli spazi aerei dell'Iran diventano provvisoriamente tabù anche per altri cinque colossi dell'aviazione civile, come Lufthansa, British Airways, Klm, Qantas e anche Alitalia. Un divieto imposto dai vertici per scongiurare qualsiasi rischio durante il sorvolo sul Paese mediorientale (in particolare l'area sensibile dello Stretto di Hormuz e del Golfo di Oman), in virtù delle tensioni crescenti fra Teheran e Washington, rese ancor più palpabili dalle recenti accuse lanciate dal governo italiano relative alla violazione del proprio spazio aereo da parte degli Stati Uniti, con tanto di drone abbattuto. Solo uno dei tanti fattori di instabilità che stanno caratterizzando l'area del Golfo Persico, con Donald Trump che, nelle scorse ore, ha reso noto di aver predisposto un attacco mirato sul suolo iraniano, salvo ripensarci e annullarlo. Notizia che, naturalmente, ha incrementato l'escalation di tensione fra i due Paesi, già fortemente sollecitata dal rafforzamento del contingente americano nell'area del Golfo e la miccia accesa dal caso delle due petroliere andate a fuoco la scorsa settimana.


La crisi sfiorata

Lo stop ai voli sul Mare di Oman certifica ancora una volta la preoccupazione che orbita attorno alla questione Usa-Iran, precipitata dopo la decisione del presidente americano Donald Trump di svincolarsi dall'accordo sul nucleare firmato da Obama, accentuando in breve tempo una crisi che, tra i due Paesi, non si vedeva dalla fine degli anni 70, con la crisi degli ostaggi e la chiusura definitiva del polo diplomatico americano in Iran. Livelli prossimi a essere raggiunti o comunque sfiorati se è vero che, come affermato dall'inquilino della Casa Bianca, era già stata valutata l'ipotesi di un'offensiva mirata contro Teheran. Nel frattempo, colui che cura gli interessi americani a Teheran, l'ambasciatore svizzero Markus Leitner, pare sia stato convocato al Ministero degli Esteri dal miistro Mohammad Javad Zaris il quale, attraverso il suo portavoce, ha fatto sapere quello che il governo aveva già ribadito a più riprese: nessuna volontà di guerra da parte dell'Iran ma nemmeno nessuna tolleranza ad aggressioni. Un avvertimento che conferma la crisi sfiorata ma che resta sui toni dell'aut aut.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione
PARIGI

Ricostruire Notre-Dame per far rinascere la fede

Messaggio di papa Francesco alla diocesi di Parigi impegnata a riportare al suo antico splendore la cattedrale gravemente...
Felice Gimondi
CICLISMO

Addio a Felice Gimondi, il campione che battè il Cannibale

L'ex ciclista colto da un infarto in Sicilia. Con l'amico-rivale Eddy Merckx segnò un'epopea di duelli...
ROMA

Un secolo e mezzo al servizio dell’infanzia

Il 20 novembre a Roma la serata per i 150 anni del Bambino Gesù. L’evento di solidarietà condotto da Amadeus...