MARTEDÌ 13 FEBBRAIO 2018, 20:20, IN TERRIS

GERMANIA

Spd, Schulz lascia la presidenza

L'annuncio al termine del direttivo: "Dimissioni con effetto immediato". Scholz commissario, poi Nahles presidente

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Martin Schulz
Martin Schulz
D

imissioni con effetto immediato per Martin Schulz: il leader della Spd ha annunciato, nel corso di uno statement al termine del direttivo nella sede del partito socialdemocratico di Berlino, che rinuncerà al suo ruolo di presidente "senza amarezza e senza rabbia". Su chi lo sostituirà, dopo un'iniziale incertezza, il direttivo ha indicato, al termine della riunione per decretare la linea d'azione da seguire da qui fino al congresso di Wiesbaden, la figura di Olaf Scholz come commissario ad interim. Almeno per il momento, quindi, non sarà Andrea Nahles a prendere le redini del partito, come ipotizzato in prima istanza: l'ex ministro del Lavoro sarà probabilmente investita della carica di presidente (la prima donna) il prossimo 22 aprile. O quantomeno, il suo nome sarà quello che la dirigenza di Spd sottoporrà al congresso.


"Incarico che consuma"

 Schulz, da parte sua, ha affermato che Spd ha "raggiunto un buon contratto di coalizione: ho letto in un rapporto di un istituto che abbiamo raggiunto il 70% del programma elettorale". Sul suo personale futuro politico non ha dato particolari indicazioni: sicuramente non entrerà nel gabinetto di Merkel. Con il suo addio, a ogni modo, si chiude una pagina importante nella storica recente di Spd, con l'ormai ex presidente a parlare del suo ruolo come di "un incarico che consuma le forze" e che "non è sempre pieno di gioia". Di sicuro "è stato un compito difficile... un'esperienza che capita poche volte in politica" ma "il tempo guarisce le ferite".


Prospettive

"L'Spd - ha spiegato Schulz - ha bisogno di un rinnovamento organizzativo, personale e programmatico". Una linea di pensiero che rispecchia gran parte dei sostenitori socialdemocratici, concordi nell'indicare la figura dell'ormai ex presidente non più indicata per guidare il partito. Sulle spalle di Schulz pesa, in particolare, il recente accordo con il Cdu per la formazione di una coalizone, oltre che la regressione sul tema del tetto ai profughi. Fallito l'obiettivo del Ministero degli Esteri, Schulz aveva tentato di lanciare la candidatura di Nahles come sua ereditiera alla guida del partito. Nel frattempo, però, le insofferenze di tre Land aveva spinto il direttivo a valutare piste alternative, con un'ala minore che avrebbe addirittura richiesto addirittura le primarie. Al momento, però, le indicazioni portano all'ex ministro come guida futura, dopo la gestione commissariale.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
Maximilien de Robespierre

Chi semina vento raccoglie tempesta

Tiene ancora banco tra i media la vicenda della pentastellata Elisabetta Trenta ex ministro della difesa, a causa...
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
Memoriale per Daphne Caruana Galizia
MALTA

Caso Caruana Galizia: il capo della polizia si dimette

L'annuncio è stato fatto dal nuovo premier maltese Abela: presto riforma su procedura di nomina. Il commento del...
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...
Pizza margherita
CIBO

Oggi è la giornata mondiale delle pizza

Si sfornano otto milioni di pizze al giorno per un fatturato annuale di 15 miliardi di euro
Dia in azione
IL DATO

Comuni sciolti per mafia: 2019 anno record

Ventuno enti locali interessati dall'applicazione della normativa, 26 i decreti di proroga
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"
DIALOGO TRA CRISTIANI

L’ecumenismo conciliare di Francesco

Udienza papale alla delegazione della Chiesa Luterana di Finlandia