LUNEDÌ 20 LUGLIO 2015, 15:50, IN TERRIS

SOUTH CAROLINA, MANIFESTANTE DEL KU KLUX KLAN SI SENTE MALE: AGENTE DI COLORE LO SOCCORRE

Il gesto del poliziotto è immediatamente diventato un simbolo della lotta contro il razzismo

AUTORE OSPITE
SOUTH CAROLINA, MANIFESTANTE DEL KU KLUX KLAN SI SENTE MALE: AGENTE DI COLORE LO SOCCORRE
SOUTH CAROLINA, MANIFESTANTE DEL KU KLUX KLAN SI SENTE MALE: AGENTE DI COLORE LO SOCCORRE
Si è svolta ieri in South Carolina una manifestazione per protestare contro la decisione di rimuovere la bandiera confederata. Alcune dozzine di appartenenti al Ku Klux Klan - l'organizzazione razzista statunitense - dell'organizzazione si sono uniti ad un gruppo di appartenenti al National Socialist Movement (Movimento Nazional-Socialista, un gruppo neonazista attivo nel sud degli Usa). La proposta di vietare l'uso della bandiera era stata avanzata dopo che un suprematista bianco, Dylann Roof, aveva ucciso 9 persone riunite in preghiera in una chiesa afroamericana di Charleston.

Ma durante l'evento, uno dei manifestanti si è sentito male. In suo aiuto è accorso un poliziotto di colore che lo ha aiutato a raggiungere una zona d'ombra. La scena è stata immortalata dal fotografo Rob Godfrey e l'istantanea è diventata immediatamente virale sui social. Nonostante le urla, le svastiche e i cori razzisti contro gli afroamericani, il poliziotto di colore, con il suo semplice gesto, ha evidenziato come quella manifestazione fosse priva di buonsenso.

L'uomo che è stato colpito da un malore è un anziano con indosso una maglietta nera con stampata la bandiera confederata. L'agente non si è curato né del colore della pelle dell'uomo, né delle sue idee, e lo ha trattato proprio come avrebbe fatto con qualsiasi altro cittadino. Lo ha portato in una zona ombreggiata, al riparo dal sole cocente, lo ha fatto bere. Il suo gesto è immediatamente diventato un simbolo alla lotta contro al razzismo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Dan Johnson
KENTUCKY

Si suicida deputato accusato di stupro

Il repubblicano Dan Johnson era nell'occhio del ciclone per un presunto caso di violenza sessuale
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"