GIOVEDÌ 01 SETTEMBRE 2016, 10:59, IN TERRIS

SIRTE, MILIZIE FILO-GOVERNATIVE UCCIDONO IL MUFTI' DELL'ISIS AL-KARAMY

Nella giornata di ieri, in un raid dei Su-34 russi, è stato ucciso il portavoce del sedicente Stato Islamico

AUTORE OSPITE
SIRTE, MILIZIE FILO-GOVERNATIVE UCCIDONO IL MUFTI' DELL'ISIS AL-KARAMY
SIRTE, MILIZIE FILO-GOVERNATIVE UCCIDONO IL MUFTI' DELL'ISIS AL-KARAMY
Un nuovo duro colpo è stato inferto all'Isis in Libia, dove le truppe filo-governative - che sostengono il governo di Abdel Fattah al-Sarraj - hanno dichiarato di aver ucciso il muftì e predicatore Hassan al-Karamy. A riferirlo è proprio una fonte delle brigate Al binyan al-Marsous, che combattono nella città di Sirte.

La fonte ha spiegato che al-Karamy - accusato anche di aver preso parte all'attacco contro l'ambasciata americana a Bnegasi l'11 settembre 2012, dove perse la vita l'ambasciatore Chris Stevens - è stato colpito in un attacco mirato contro un edificio nel centro di Sirte, dove le milizie filo-governative stanno lottando per riconquistare gli ultimi quartieri ancora in mano ai jihadisti. Al-Karamy, nato 28 anni fa a Bengasi, ha fatto parte dell'organizzazione qaedista Ansar al-Sharia prima di unirsi all'Isis.

Inoltre, nella giornata di ieri, un'altro esponente di spicco del sedicente Stato Islamico è stato ucciso da un raid dell'aviazione russa. Infatti, nel pomeriggio di ieri gli Usa avevano annunciato la morte del portavoce del Califfato Abu Muhammad al Adnani. Secondo le prime informazioni era stato annunciato che il numero due dell'Isis era stato ucciso mentre si trovava in auto da un drone americano, ma la notizia non era stata confermata. Solo più tardi, l'agenzia stampa dei jihadisti, tra l'altro creata proprio dallo stesso al-Adnani, aveva annunciato la morte del vice di al-Baghdadi.

La notizia è stata prontamente rilanciata dal Site, il sito di monitoraggio dell'estremismo jihadista sul web. Successivamente, è stata Mosca a rivendicare la "paternità" del raid, spiegando che al-Adnani è stato colpito da un missile lanciato dai Su-34 russi durante un bombardamento nella zona di Maratat Yum haush, nei pressi di Aleppo, dove sono deceduti anche altri 40 jihadisti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Beppe Grillo e Luigi Di Maio
VERSO LE ELEZIONI

Grillo sgancia il blog, Di Maio: "Avanti da soli"

Il candidato premier a 'Porta a porta': "Nessun parricidio ma il Movimento può camminare sulle sue...
Polizia belga
BELGIO | GAND

Agenti sparano su un aggressore armato di coltello

Paura alla stazione ferroviaria: l'uomo avrebbe gridato l'inneggiamento dei fondamentalisti. Ora è in fin di vita
Benton, l'ingresso dell'istituto scolastico teatro della sparatoria
USA | KENTUCKY

Sparatoria in una scuola superiore: 2 morti e 19 feriti

L'episodio è avvenuto nella cittadina di Benton: la polizia ha fermato uno studente 15enne
Simboli elettorali al Viminale
ELEZIONI

"Solo" 75 simboli ammessi

103 quelli presentati al Viminale, per 19 chieste integrazioni entro due giorni
Funerale di Dolores O'Riordan, Ballybricken (Irlanda) - © Press Association
IRLANDA

Il commosso addio a Dolores O'Riordan

Si è svolto il funerale della cantante. Il sacerdote: "Ora canta nel coro celeste"
Mike Pence al Muro del Pianto
MEDIO ORIENTE

Pence visita il Muro del Pianto

Il vicepresidente Usa: "Grande onore pregare in questo luogo sacro"