GIOVEDÌ 27 AGOSTO 2015, 11:24, IN TERRIS

SIRIA, UCCISO CON UN DRONE USA IL NUMERO UNO DEL CYBERCALIFFATO

Junai Hussain, 21 anni, era considerato il più importante pirata informatico dell'Isis e principale cittadino britannico ad essersi unito allo Stato Islamico dopo il boia Jihadi John

AUTORE OSPITE
SIRIA, UCCISO CON UN DRONE USA IL NUMERO UNO DEL CYBERCALIFFATO
SIRIA, UCCISO CON UN DRONE USA IL NUMERO UNO DEL CYBERCALIFFATO
Un nuovo colpo inferto all'autoproclamato Stato islamico. Infatti l'hacker britannico Junaid Hussain, che secondo alcune fonti degli Stati Uniti era diventato un membro del Califfato in Siria, sarebbe stato ucciso in seguito ad un raid aereo. E' quanto riferisce una fonte statunitense citata dal quotidiano libanese "Daily Star" secondo cui a uccidere l'esperto informatico sarebbe stato un drone Usa. Stando a quanto riferito dal sito web di sicurezza "Cso Online" il raid sarebbe avvenuto martedì nei pressi di Raqqa, in Siria. Hussain, era considerato il più importante hacker dell'Isis e principale cittadino britannico ad essersi unito allo Stato islamico dopo il boia "Jihadi John".

Dopo aver ucciso il 18 agosto Haji Muttaza, vice di Abu Bakr al Baghdadi (a maggio era stato eliminato l'erede, Abu Ala al Afri), un drone americano ha ucciso un cittadino britannico considerato il capo degli hacker del sedicente califfo. Junaid Hussain, nome di battaglia Abu Hussain al-Britani, che prima di lasciare il Regno Unito viveva a Birmingham. Hussain, 21 anni, sarebbe stato ucciso a Raqqa, dove si era trasferito circa due anni fa. Fonti governative Usa ed europee consideravano Hussain il capo del cybercaliffato dell'Isis, il gruppo che solo a gennaio era riuscito, tra l'altro, a violare l'account Twitter del Pentagono. Nel 2012 era stato condannato a sei mesi di prigione per aver rubato la mailing list dell'ex premier britannico Tony Blair.

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara