MARTEDÌ 09 AGOSTO 2016, 11:08, IN TERRIS

SIRIA, L'ONU CHIEDE 48 ORE DI TREGUA UMANITARIA PER I CIVILI DI ALEPPO

Affinché siano riparati gli impianti e ricostituite le scorte di cibo e medicinali per la popolazione

MILENA CASTIGLI
SIRIA, L'ONU CHIEDE 48 ORE DI TREGUA UMANITARIA PER I CIVILI DI ALEPPO
SIRIA, L'ONU CHIEDE 48 ORE DI TREGUA UMANITARIA PER I CIVILI DI ALEPPO
L'Onu ha chiesto una tregua umanitaria di 48 ore per Aleppo, in Siria, affinché siano riparati gli impianti e ricostituite le scorte di cibo e medicinali per la popolazione. "Oltre due milioni di civili- riporta l’Organizzazione delle Nazioni Unite - nelle aree sia sotto il controllo dei ribelli sia dei governativi, sono senza elettricità e senza accesso alla rete idrica a causa di bombardamenti che hanno colpito gli impianti di distribuzione negli ultimi giorni".

Il capoluogo – che prima dell’inizio dei conflitti era la città più popolosa della Siria – da 15 giorno è diviso in due parti: da un lato, i ribelli dell'opposizione che usano i civili come scudi umani contro i proiettili dei militari; dall’altra, le forze del regime di Damasco che controllano le vie di accesso del nemico ponendo, di conseguenza, i residenti sotto assedio. Si tratta di 275.000 persone intrappolate nella zona est.

Per tali motivi, in una dichiarazione diffusa oggi, un ufficiale delle Nazioni unite per gli aiuti umanitari in Siria, Yacoub el Hillo, e il coordinatore regionale Kevin Kennedy hanno fatto un appello per una "pausa umanitaria" nelle ostilità: "L'Onu è pronta ad assistere la popolazione civile di Aleppo, una città ormai unita nella sua sofferenza", si legge nella dichiarazione. "Come minimo, le Nazioni Unite chiedono un cessate il fuoco totale oppure 48 ore alla settimana di pause umanitarie per raggiungere i milioni di persone bisognose in tutta Aleppo e ricostituire le scorte di cibo e medicine, che stanno pericolosamente esaurendosi".

"Quando vengono utilizzate per privare intenzionalmente persone di cibo e altri beni essenziali per la loro sopravvivenza - si legge ancora nella dichiarazione dell'Onu - le tattiche di assedio costituiscono un crimine di guerra". Assad è avvertito.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un'immagine d'archivio del sottomarino argentino
ARGENTINA

Segnali dal sottomarino scomparso

Registrate sette tentativi di chiamate satellitare. La ricerca continua
La famiglia che ha portato i doni all'offertorio
BASILICA DI SAN PIETRO

"I poveri sono il passaporto per il paradiso"

Il Papa all'Angelus: "Siano sempre al centro delle nostre comunità"
GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Cene di fraternità e marce solidali: il mondo celebra la Gmp

Dall'Argentina alla Slovacchia, dalla Francia alla Colombia: le iniziative
Il Presidente Sergio Mattarella

Un Presidente contro corrente

Il Presidente Sergio Mattarella sceglie 30 persone per attribuire loro il cavalierato: l’onorificenza...
Il presidente Trump con il premier israeliano Netanyahu
MEDIO ORIENTE

Gli Usa minacciano di chiudere la sede dell'Olp

Tentativo di forzare la mano per riprendere i negoziati con Israele. Dura reazione palestinese
Jessica Notaro
QUIRINALE

Mattarella conferisce 30 onorificenze al merito

Insignita anche Jessica Notaro e don Paolo Felice Giovanni Steffano