MARTEDÌ 25 OTTOBRE 2016, 002:00, IN TERRIS

Siria, Lavrov a Kerry: "Ad Aleppo le milizie illegali sparano sui civili"

Il ministro degli Esteri russo: "Aperto il fuoco su chi cercava di lasciare la città". Mosca esclude una ripresa della tregua umanitaria

REDAZIONE
Siria, Lavrov a Kerry:
Siria, Lavrov a Kerry: "Ad Aleppo le milizie illegali sparano sui civili"
Il capo della diplomazia russa Serghiei Lavrov al telefono con il segretario di Stato Usa, John Kerry, ha denunciato che "le formazioni armate illegali, che controllano Aleppo est, hanno risposto all'introduzione delle pause umanitarie da parte delle autorità siriane con attacchi a fuoco contro i civili che cercavano di lasciare la città". Lo ha fatto sapere il ministero degli Esteri russo riferendo di una conversazione telefonica tra Lavrov e Kerry "su iniziativa americana". I due - stando a Mosca - hanno discusso anche della situazione in Iraq e si sono detti "d'accordo per continuare a cercare i modi per normalizzare la situazione ad Aleppo a livello di esperti". Il ministro russo ha inoltre ribadito che gli Usa devono "eseguire il loro obbligo" di separare l'opposizione moderata dai gruppi terroristici in Siria.

Intanto la Russia ha fatto sapere che la ripresa della pausa umanitaria ad Aleppo non è all'ordine del giorno. "La questione di riprendere la pausa umanitaria oggi non è all'ordine del giorno. La pausa umanitaria si è conclusa sabato" ha detto il vice ministro russo degli Esteri Serghei Ryabkov. "Per tornare a questo regime le nostre controparti devono garantire un adeguato comportamento dei gruppi anti-governativi. Questo non è stato fatto negli ultimi tre giorni ed è per questo che ora la questione di una ripresa della pausa umanitaria non è all'ordine del giorno".

Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, da parte sua ha detto che "In questi giorni continuano gli attacchi ai punti di controllo ad Aleppo e ai corridoi umanitari da parte dei terroristi. Questo rende difficile se non impossibile la consegna degli aiuti. Finora non è avvenuta la separazione fra terroristi e la cosiddetta opposizione moderata e bisogna pensare se sia davvero possibile".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SALUTE E POLEMICHE

Vaccini obbligatori: decreto legittimo

La Corte costituzionale ha respinto i ricorsi presentati dalla Regione Veneto
Carlo Calenda
ALITALIA

Calenda: "Offerta Lufthansa va migliorata"

Il ministro dello Sviluppo economico a 'Circo Massimo': "Collegamenti più efficienti possibile"
La portaerei USS Ronald Reagan, dove il velivolo era diretto
GIAPPONE

Aereo militare Usa precipita nel Pacifico

A bordo c'erano 11 passeggeri: recuperati in 8, stanno bene. L'incidente a sud-est di Okinawa
CORLEONE

Salma di Riina tumulata. Nessun funerale

Ad accompagnare il feretro alcuni parenti. Il prete ha dato una benedizione
Saad Hariri
LIBANO

Hariri rientrato a Beirut

Il premier ha partecipato alla festa dell'indipendenza. Dubbi sul suo futuro
Silvio Berlusconi
STRASBURGO

Berlusconi candidato: la Corte europea decide

Udienza sul ricorso presentato nel 2013 dal Cavaliere contro gli effetti della Legge Severino
La piramide di Cheope
EGITTO

Il trono di Cheope in una stanza segreta della piramide

L'archeoastronomo Magli ha suggerito di tentare una nuova esplorazione della piramide con l'ausilio di un robot
I fotogrammi della drammatica fuga del disertore
COREA DEL NORD

Disertore inseguito oltre confine: violato l'armistizio

Il fuggitivo nordcoreano è stato colpito 5 volte e rincorso nella zona demilitarizzata