VENERDÌ 01 SETTEMBRE 2017, 18:33, IN TERRIS

Siria, l'annuncio delle Sdf: "Conquistata la Città Vecchia di Raqqa"

Il portavoce delle forze democratiche: "Siamo a un passo dall'ultima linea difensiva dell'Isis"

REDAZIONE
Siria, l'annuncio delle Sdf:
Siria, l'annuncio delle Sdf: "Conquistata la Città Vecchia di Raqqa"
Isis a un passo dalla sconfitta a Raqqa. Le forze democratiche siriane sostenute dagli Stati Uniti hanno infatti annunciato di aver conquistato la Città Vecchia della roccaforte jihadista. "Siamo a un passo dall'ultima linea difensiva del Daesh" ha detto il portavoce delle truppe liberatrici Talal Sello, citato da Al Arabiya.

Secondo fonti locali, si combatte ancora nel quartiere di al Mansur, nella parte nord-occidentale della città vecchia di Raqqa. L'Onu afferma che nella città assediata da giugno scorso rimangono dai 18 ai 25 mila civili intrappolati in condizioni umanitarie "disperate", senza accesso ad acqua potabile, a viveri e a cure mediche. Gran parte delle strutture mediche e forni per il pane sono stati distrutti dai raid aerei della Coalizione anti-Isis e dall'artiglieria delle forze curde. La pressione militare dei curdi è esercitata da est, ovest e sud, mentre i miliziani dell'Isis sono asserragliati nei quartieri nord-occidentali della città.

Intanto, in occasione della Festa del Sacrificio, una delle maggiori ricorrenze del calendario religioso islamico, il presidente siriano Bashar al Asad si è recato in una moschea di una località vicina al confine col Libano. Si tratta un'area recentemente riconquistata dalle truppe governative col sostegno russo e iraniano, dopo esser stata a lungo in mano a gruppi di insorti e miliziani del sedicente Stato islamico. L'agenzia governativa siriana Sana ha mostrato le immagini e i video dell'arrivo di Assad a Qara e dei momenti della preghiera nella moschea Sayidna Bilal. Qara si trova lungo l'autostrada Damasco-Homs, sulle pendici orientali del Qalamun. Tra il Qalamun occidentale e il confine col Libano hanno operato fino a poche settimane fa gruppi di insorti e miliziani jihadisti. Nei giorni scorsi è stato raggiunto un accordo tra Hezbollah libanesi e Isis, a cui hanno preso parte in maniera indiretta anche i governi siriano, libanese e iraniano, per l'evacuazione dall'area di confine di centinaia di miliziani del Califfato verso la Siria orientale, ancora in mano ai jihadisti..
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La struttura in cui è rimasto ferito il clochard
AVELLINO

Molotov contro un rifugio di clochard

Senzatetto ucraino ustionato alle gambe
Jost Sustermans, Ritratto di Galileo, 1636, olio su tela, Firenze, Galleria degli Uffizi (particolare)
PADOVA

Galileo: in mostra il genio che ha ridisegnato l'universo

Dal 18 novembre 2017 al 18 marzo 2018 a Palazzo Monte di Pietà
MORTE RIINA

La Cei: "Nessun funerale pubblico per il boss"

Lo ha confermato il portavoce, don Maffeis: "Ricordo la scomunica del Papa ai mafiosi"
Carles Puigdemont
CATALOGNA

Puigdemont, sull'estradizione si decide il 4 dicembre

Il giudice rinvia al mese prossimo la decisione sul mandato d'arresto europeo. L'ex presidente resta in Belgio
DIFESA DELLA VITA NASCENTE

Aborto: una campagna per informare le donne

La rilancia l'Associazione ProVita proprio mentre a Roma spuntano manifesti sul tema
Giampiero Ventura
DISFATTA AZZURRA

Parla Ventura: "Le sconfitte non hanno una sola verità"

L'ex ct saluta i tifosi in una dichiarazione all'Ansa: "Grande dispiacere, mi sento incompiuto"