VENERDÌ 29 LUGLIO 2016, 11:02, IN TERRIS

SIRIA, IL FRONTE DI AL NUSRA SI SEPARA DA AL QAEDA

A Ginevra i delegati russi e americani sono infatti in procinto di definire un accordo per “stabilizzare” Aleppo

AUTORE OSPITE
SIRIA, IL FRONTE DI AL NUSRA SI SEPARA DA AL QAEDA
SIRIA, IL FRONTE DI AL NUSRA SI SEPARA DA AL QAEDA
Al Nusra, ala siriana di al Qaeda, si separa consensualmente dalla casa madre per evitare di subire i bombardamenti russi e americani nel Nord della Siria. Nella sua prima apparizione mediatica, Abu Muhammad al Golani, leader del fronte Al Nusra, ha annunciato la scissione del gruppo dall'organizzazione fondata da Osama bin Laden.

Sui siti qaedisti era apparso poco prima un messaggio attribuito al numero due di al Qaida, Ahmad Hasan Abu al Khayr, in cui affermava di essere d'accordo con la decisione della Nusra "per proteggere gli interessi del Jihad in Siria". La stessa espressione è stata usata da Golani, che ha annunciato la nascita del "Fronte per la conquista del Levante". Sul terreno non cambia nulla, ma non essendo più etichettati come "terroristi" dagli Stati Uniti, gli uomini di Golani potrebbero rientrare nella tregua prevista dall'accordo russo-americano in corso di definizione a Ginevra.

Nella capitale svizzera delegati russi e americani sono infatti in procinto di definire un accordo per “stabilizzare” Aleppo, città divisa in due, con la parte est in mano agli insorti anti-regime e oggetto nelle ultime ore di iniziative “umanitarie” russe, quale la creazione di corridoi umanitari per civili e per miliziani decisi a deporre le armi. Nonostante la scissione, la Casa Bianca non ha cambiato il suo giudizio su Al Nusra. “Continua ad essere di crescente preoccupazione la progressiva capacità di Al Nusra per operazioni all’estero che potrebbero minacciare sia gli Usa che l’Europa”, ha detto il portavoce della Casa Bianca, John Earnest.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Beppe Grillo
ELEZIONI

Grillo detta la linea: "Nessuna alleanza"

L'ex comico afferma che il M5S è nella sua "fase adulta"
Giorgio Morandi, Natura morta (particolare), olio su tela, 35 x 50 cm. Collezione privata
BRESCIA

Picasso, De Chirico e Morandi in mostra

Cento capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane
Sofia Goggia
SCI

Sofia Goggia vince la discesa libera di Cortina

Con 1.36.45 conquista i 2.660 metri della pista Olympia delle Tofane
Ambulanza davanti alla scuola in Russia
RUSSIA

Adolescente assalta scuola con ascia e molotov

Ci sarebbero almeno 7 feriti
Auto piomba sul lungomare a Copacabana
COPACABANA

Auto piomba sul lungomare: morta una bimba di 8 mesi

Per la polizia locale non si tratta di terrorismo, ma di un tragico incidente
ELEZIONI POLITICHE 2018

Sondaggi: il centrodestra conquista il Nord e vola al 37%

Battaglia con il M5s al Sud; al Pd solo le "Regioni Rosse"
MAFIA

Palermo, confiscati beni per 25 mln

Il decreto notificato all'imprenditore Andrea Moceri
La rappresentazione delle radiazioni emesse da una pulsar
ASTRONOMIA

Gps "stellari" per orientarsi nell'universo

Le stelle pulsar ruotano vorticosamente emettendo potenti getti di radiazioni
L'esterno del Regio dopo l'incidente
PAURA AL REGIO DI TORINO

Crolla la scenografia della Turandot:
2 feriti

Opera interrotta al termine del secondo atto. Coristi in lacrime, Vergnano: "Siamo dispiaciuti"
Paolo Gentiloni

Gentiloni e il Paese reale

Paolo Gentiloni, inaugurando l’anno accademico della Luiss, ha trasmesso molto ottimismo a professori e studenti,...
Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini
VERSO LE ELEZIONI

Centrodestra, i leader firmano il programma

Berlusconi, Salvini e Meloni sottoscrivono il documento a Palazzo Grazioli. L'ex premier: "Ampiamente condiviso"
Perris, la casa-prigione dei 13 ragazzi
IL CASO

California, i genitori aguzzini rischiano l'ergastolo

I due coniugi sono accusati di tortura. Rivelati dettagli inquietanti sulle condizioni di detenzione dei propri figli