VENERDÌ 08 MAGGIO 2015, 19:15, IN TERRIS

SCANDALO AL PENTAGONO: CARTE DI CREDITO AZIENDALI PER PAGARE ESCORT E CASINO'

Ad esserne travolti dipendenti civili e militari, che hanno danneggiato l'immagine del dipartimento della Difesa americano

AUTORE OSPITE
SCANDALO AL PENTAGONO: CARTE DI CREDITO AZIENDALI PER PAGARE ESCORT E CASINO'
SCANDALO AL PENTAGONO: CARTE DI CREDITO AZIENDALI PER PAGARE ESCORT E CASINO'
Un grande scandalo è pronto a travolgere il Pentagono: è emerso infatti l'utilizzo di carte di credito governative per pagare "intrattenimento per adulti" da parte dei dipendenti del dipartimento della Difesa americano, sia civili che militari, stando a un rapporto che verrà reso pubblico nelle prossime settimane ma di cui alcuni dettagli sono già trapelati, come sono giunte le prime giustificazioni insieme con i provvedimenti disciplinari. Sul conto del Pentagono sarebbero così finiti quasi un milione di dollari accumulati per puntate e vari svaghi al casinò - tra Las Vegas e Atlantic City, le città americane "del peccato" per eccellenza - e 96.576 per "intrattenimento per adulti", inclusa la compagnia di escort.

Una condotta che crea come minimo imbarazzo, anche se una fonte del dipartimento si è affrettata a precisare che questa "spesa" non sarà a carico dei contribuenti, visto che i dipendenti hanno già rimborsato il totale utilizzo. La mossa sembra proprio andare nella direzione di minimizzare l'episodio, spiegando che spesso le carte di credito aziendali - o più che altro statali in questo caso - servono per coprire le spese di viaggio e affini. Ma sembra proprio che i detentori di questa carta ne facciano un uso più vasto, provvedendo poi a rimborsare quanto non è di competenza del Pentagono, come sarebbe accaduto in questo caso. La giustificazione è presto trovata: tenere i fatti nascosti alle proprie mogli e compagne, perchè "ciò che accade a Las Vegas resta a Las Vegas".

Ma questo è un duro colpo per la reputazione dei dipendenti del Pentagono. Non è un caso infatti che a poche ore dalle prime rivelazioni lo stesso dipartimento abbia già fatto sapere che alcuni provvedimenti disciplinari sono già stati presi e abbia ammesso che "chiaramente il comportamento di questi individui non coincide con i nostri valori nè è rappresentativo del servizio della vasta maggioranza del nostro personale, militare o civile". È stato tuttavia precisato che "sebbene ogni uso non corretto della carta di credito venga preso molto seriamente, l'ammontare in questo caso è molto limitato rispetto alle spese di viaggio che sono contemplate".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"