GIOVEDÌ 16 LUGLIO 2015, 009:30, IN TERRIS

RUSSIA: IL CALIFFATO LANCIA OFFENSIVE MEDIATICHE SEMPRE PIU' AGGRESSIVE

Nonostante la politica di Facebook e Twitter di bloccare account jihadisti, il numero di materiale sui social è troppo vasto

AUTORE OSPITE
RUSSIA: IL CALIFFATO LANCIA OFFENSIVE MEDIATICHE SEMPRE PIU' AGGRESSIVE
RUSSIA: IL CALIFFATO LANCIA OFFENSIVE MEDIATICHE SEMPRE PIU' AGGRESSIVE
Continua e si potenzia la propaganda dello Stato islamico in russo, per rafforzare la sua presenza nella zona. Durante il summit dei Brics, il ministro degli Esteri Serghei Lavrov, ha reso noto che circa 2mila russi stanno attualmente combattendo con l'Isis in Siria o Iraq. A giugno il capo del consiglio di sicurezza nazionale, Nikolai Patrishev, è tornato ad avvertire che le organizzazioni terroristiche, tra cui l’Isis, stanno cercando di arruolare cittadini russi su tutto il territorio e ha invitato i servizi segreti dei diversi Paesi a “rafforzare la collaborazione per la lotta contro i reclutatori”. Ha poi aggiunto che “è impossibile” arginare la marea di questi combattenti.

Nelle ultime settimane è anche stato lanciato Furat Media, un nuovo network in russo che sui diversi social diffonde i messaggi dell’Isis. In precedenza la comunicazione dei terroristi in russo era frammentaria, con la maggior parte dei video pubblicati senza sottotitoli o riportati dopo la diffusione della versione araba. Ora Furat produce un mix di video con sottotitli, appelli dei militanti, dvd, messaggi motivazionali e propaganda di diverso tipo direttamente in russo.

Nonostante le politiche di Facebook e Twitter di bloccare account legati a jihadisti, il numero di materiale diffuso sui social è vastissimo: il Booking institute a fine 2014, ha stimato che ci sono oltre 46mila account con oltre un migliaio di follower usati dai sostenitori dell’Isis. La pagina di Furat su Facebook è stata chiusa, il profilo è stato bandito, ma il gruppo ha riaperto con un nuovo account, raccogliendo oltre 250 membri in una settimana.

L’aumento del numero dei militanti russi in Siria ha fatto in modo che le loro operazioni mediatiche crescano in professionalità. Ci sono poi analisti che nell’attivismo dell’Isis nell’ex Urss non vedono una reale minaccia per la Russia, quanto più un pretesto usato da Mosca per convincere gli alleati occidentali a rompere l’isolamento in cui è finita a causa della crisi islamica.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce
Polizia
OSTIA

Arrestati ex dirigente del Municipio e due imprenditori

Accusati di corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito