MERCOLEDÌ 03 FEBBRAIO 2016, 001:00, IN TERRIS

RUSSIA: IL CREMLINO VIETA L'INGRESSO NEL PAESE A 5 FUNZIONARI AMERICANI

La sanzione arriva in risposta all'allargamento della cosiddetta lista Magnitsky da parte di Washington

AUTORE OSPITE
RUSSIA: IL CREMLINO VIETA L'INGRESSO NEL PAESE A 5 FUNZIONARI AMERICANI
RUSSIA: IL CREMLINO VIETA L'INGRESSO NEL PAESE A 5 FUNZIONARI AMERICANI
Il ministro degli esteri russo ha dichiarato di aver aggiunto cinque persone alla black list dei funzionari degli Stati Uniti a cui è vietato l'ingresso in Russia, come risposta all'allargamento della cosiddettal lista Magnitsky da parte di Washington. "Pubblichiamo - si legge in una nota - l'elenco dei cinque funzionari della giustizia degli Stati Uniti a cui è vietato entrare in Russia in risposta alle politiche anti-russe condotte da Washington".

Sergej Leonidovič Magnitskij era un avvocato russo, impiegato nella società americana Fireston Duncan e studiava casi di presunta corruzione da parte di alcune imprese russe. Nel 2008 venne da parte delle autorità del suo Paese con l'accusa di frode fiscale e nel 2009 è deceduto in carcere dopo quasi un anno di detenzione, ufficialmente per arresto cardiaco ma si sospetta che in realtà sia stato pestato e torturato fino alla morte. Decesso che ha provocato una forte tensione nei rapporti internazionali tra Russia e usa.

Tra i cinque che la Russia ha deciso di sanzionare ci sono l'ex attorney general Alberto R. Gonzales, l'ex sottosegretario della Difesa Douglas J. Feith e l'ex consigliere della Cia John Rizzo. La 'lista Magnitski' degli Stati Uniti sanziona quanti sono sospettati di aver violato i diritti umani nella vicenda di Serghiei Magnitski, il legale del fondo d'investimento Hermitage capital deceduto in cella nel 2009 in circostanze controverse dopo aver denunciato alcuni funzionari pubblici russi per una truffa ai danni dello Stato e riconosciuto colpevole di evasione fiscale in un processo dopo la sua morte. Ieri il dipartimento del Tesoro Usa ha indicato i nomi di altri cinque cittadini russi sanzionati, portando a 39 il numero totale delle persone finite nella blacklist americana. Magnitsky mori' in carcere a Mosca nel novembre del 2009 ufficialmente per arresto cardiaco, ma si sospetta che sia stato torturato e picchiato a morte.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori