MERCOLEDÌ 31 AGOSTO 2016, 002:00, IN TERRIS

PSICOSI GOLPE IN TURCHIA: BASTA UN BLACKOUT E IN CITTA' SCOPPIA IL CAOS

Centinaia di persone sono scese in piazza quando le luci si sono spente. Ma si trattava solo di un guasto

REDAZIONE
PSICOSI GOLPE IN TURCHIA: BASTA UN BLACKOUT E IN CITTA' SCOPPIA IL CAOS
PSICOSI GOLPE IN TURCHIA: BASTA UN BLACKOUT E IN CITTA' SCOPPIA IL CAOS
Il tentato golpe del 15 luglio ha lasciato segni indelebili in Turchia, non solo nella classe dirigente e nelle forze armate (colpite duramente dal giro di vite di Erdogan) ma anche nella popolazione. Basta guardare cosa è successo a Konya, città situata nel centro del Paese, dove un improvviso blackout ha portato nelle strade centinaia di cittadini, convinti che si trattasse di un colpo di Stato.

Dopo essersi organizzate attraverso i social media, circa 500 persone si sono radunate in una piazza centrale di Konya e hanno marciato, sventolando bandiere e intonando slogan nazionalisti, in direzione di sedi istituzionali nel tentativo di prevenire il presunto golpe.

Il governatore di Konya, Yakup Canpolat, svegliato nel cuore della notte, ha dovuto pubblicare un tweet per spiegava che si trattava di un semplice guasto all'impianto elettrico e anche la polizia è scesa in strada per rassicurare i cittadini. Ma non è bastato.

Circa 300 hanno fatto ritorno alle loro case, ma un altro gruppo ha deciso di rimanere in piazza, chiedendo di incontrare Canpolat. Altri ancora hanno bloccato con le loro auto l'accesso alla sede locale del comando delle forze di terra.

E' toccato al deputato Mehmet Babaoglu, del partito di governo Akp, recarsi al palazzo del governatore e parlare alla folla, spiegando che un "problema tecnico" ha provocato l'interruzione della fornitura di corrente elettrica.

Con due dei manifestanti, Babaoglu è entrato nel palazzo e ha parlato al telefono con il governatore. Solo quando i due hanno confermato che nessun golpe era in corso, anche gli irriducibili hanno fatto ritorno a casa.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sparatoria a Bellona, nel casertano
PAURA NEL CASERTANO

Uccide la moglie e spara ai passanti, poi si toglie la vita

Morto suicida il 48enne, guardia giurata, che ha seminato il terrore a Bellona dopo aver assassinato la moglie
Una valanga sulle Alpi
MALTEMPO AL NORD

Tre metri di neve in Val Senales. Pericolo valanghe sulle Alpi

Oltre un centinaio di turisti sono rimasti bloccati a causa della chiusura delle strade che portano a valle
CORIGLIANO CALABRO

Spara al figlio e alla nuora e poi si barrica in casa: arrestato

A finire in manette un uomo di 85 anni. Ignoti i motivi del gesto
Carles Puigdemont
CATALOGNA

Puigdemont: "Voglio formare un nuovo governo"

Le "minacce di Madrid" non spaventano l'ex president. "Non capitoliamo davanti all'autoritarismo"
Il presidente della Cei, il cardinal Gualtiero Bassetti
BASSETTI

"La vita non si uccide, non si compra e non si sfrutta"

Testo integrale della prolusione del vescovo di Perugia per l'apertura della sessione invernale del Consiglio episcopale...
Luca Pasquaretta, portavoce della sindaca Appendino
TORINO | MAXISCHERMO A PARCO DORA

Avviso di garanzia per il portavoce della sindaca Appendino

Gli accertamenti sono collegati alla maxi-inchiesta sui fatti di piazza San Carlo
Gianfranco Fini ed Elisabbetta Tulliani
RICICLAGGIO

Chiesto il rinvio a giudizio per Fini e Tulliani

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, accusato di...
Mike Pence
PENCE IN ISRAELE

"Entro il 2019 l'ambasciata a Gerusalemme"

Il vice presidente ha parlato alla Knesset: "Inizi una nuova era di pace"
Scena del film
CINEMA

Un film toglie il velo sull'utero in affitto

Programmazione a Roma de "Il figlio sospeso" del regista Egidio Termine
La sede dell'Onu a Kabul
KABUL

Dipendente Onu sequestrata con il figlio

La donna, di nazionalità afghana, stava accompagnando il figlio a scuola al momento del rapimento
Sonda alla ricerca di asteroidi
RICERCA

Nasa, è caccia agli asteroidi

In estate le sonde americane e giapponesi raggiungeranno i "sassi cosmici" Bennu e Ryugu
Indagano i carabinieri
CAVA DE' TIRRENI

Lite tra coniugi, morta la moglie

Grave il marito. Da chiarire se sia un caso di omicidio-suicidio o un reciproco accoltellamento