LUNEDÌ 07 SETTEMBRE 2015, 12:01, IN TERRIS

PIL CINESE IN LIEVE CALO, L'ECONOMIA TORNA STABILE

La commissione per lo sviluppo e le riforme ha annunciato che i mercati si stanno avviando verso un a"nuova normalità"

REDAZIONE
PIL CINESE IN LIEVE CALO, L'ECONOMIA TORNA STABILE
PIL CINESE IN LIEVE CALO, L'ECONOMIA TORNA STABILE
Dopo due giorni di festività (giovedì 3 e venerdì 4) per commemorare i 70 anni della capitolazione del Giappone nella seconda guerra mondiale, la Cina ha riaperto oggi la Borsa, ma non è stata una seduta positiva, in quanto lo Shangai Composite index ha perduto 1,2 punti percentuali. nel frattempo l'ufficio nazionale di statistica cinese (Nbs) ha rivisto al ribasso al 7,3% dal precedente 7,4% la crescita del Pil del 2014. Nonostante i listini delle borse altalenanti e l'annuncio dell'ufficio di statistica, la Commissione per lo sviluppo e le riforme (NDRC) ha voluto rassicurare i mercati affermando che l'economia cinese sta mostrando dei segni di stabilizzazione in quanto il consumo di energia e il mercato immobiliare stanno mostrando segni di ripresa.

Inoltre l'Ufficio di statistica ha comunicato che il prodotto interno lordo rivisto l'anno scorso è stato pari 63,61 trilioni di yuan (10 trilioni di dollari), in calo di 32,4 miliardi di yuan, in base a una stima preliminare che però potrebbe essere rivista. Le industrie primarie hanno rappresentato il 9,2 per cento della struttura Pil, valore invariato rispetto al calcolo preliminare. Il settore secondario ha rappresentato il 42,7 per cento del Pil, in crescita di 0,1 punti percentuali rispetto al calcolo preliminare, mentre il settore terziario ha rappresentato il 48,1 per cento, in calo di 0,1 punti percentuali dalle statistiche precedenti.

L'anno scorso ha segnato così per l'economia cinese la più debole espansione annuale da 24 anni a causa di un rallentamento dei prezzi degli alloggi, un calo della domanda interna e delle esportazioni, e con una crescita rallentata al 7 per cento nella prima metà del 2015, il Paese si prepara ad una "nuova normalità" con un periodo di crescita più lento ma di più elevata qualità. In un messaggio per rassicurare il mercato, la National development and reform commission ha ribadito che la seconda economia più grande del mondo si sta stabilizzando, citando la stabilizzazione del trasporto ferroviario di merci e un mercato immobiliare in riscaldamento come prova per il miglioramento.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015