MERCOLEDÌ 29 LUGLIO 2015, 14:41, IN TERRIS

PERU': TENUTI IN PRIGIONIA PER 30 ANNI: LIBERATI GLI OSTAGGI DI SENDERO LUMINOSO

Erano talmente abituati alla vita di prigioni che molti si sono dimostrati riluttanti ad essere salvati

AUTORE OSPITE
PERU': TENUTI IN PRIGIONIA PER 30 ANNI: LIBERATI GLI OSTAGGI DI SENDERO LUMINOSO
PERU': TENUTI IN PRIGIONIA PER 30 ANNI: LIBERATI GLI OSTAGGI DI SENDERO LUMINOSO
Erano stati rapiti quasi 30 anni fa e sono stati liberati nel corso di un'operazione nel corso di un'operazione militare condotta dall'esercito peruviano in una zona boscosa alla confluenza dei fiumi Apurimac, Ene e Mantaro, nota per essere un centro di produzione di cocaina.

Le trentanove persone, tra cui 26 bambini, erano tenuti prigionieri e utilizzati come schiavi dai ribelli del gruppo guerrigliero di ispirazione maoista Sendero Luminoso. L'ostaggio più giovane ha un anno, mentre alcune delle persone salvate erano state rapite quasi 30 anni fa. Tra queste un uomo di 70 anni, prelevato da un convento a Puerto Ocopa e costretto, come gli altri, a lavorare nei campi di remote comunità montane. Secondo quanto dichiarato dal vice ministro della Difesa peruviano, alcuni erano così abituati alla loro vita con il gruppo terroristico che inizialmente si sono mostrati riluttanti ad essere salvati.

In particolare i bambini, nati quasi tutti durante la prigionia e concepiti in seguito alle violenze subite dalle donne rapite, erano molto spaventati dai soldati descritti dai guerriglieri come "il nemico". Per il governo peruviano l'operazione, condotta da 120 soldati e quattro elicotteri il 23 luglio scorso, è stata una vittoria contro Sendero Luminoso, che fu in gran parte sconfitto negli anni novanta dopo un'intensa guerriglia che aveva provocato oltre 70mila vittime.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
La bandiera del Puerto Rico
I LEADER RELIGIOSI DEL PUERTO RICO

"Stop all'aumento delle tasse o la ripresa sarà impossibile"

Cattolici ed evangelici in una lettera al Congresso Usa: "Non siamo cittadini di serie b"
Catalani al voto (repertorio)
CATALOGNA

Sondaggi incerti: sul voto peserà il dato dell'affluenza

Si recherà alle urne l'82% dei cittadini e questo potrebbe spostare gli equilibri
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...