LUNEDÌ 03 AGOSTO 2015, 10:13, IN TERRIS

PECHINO ALLE PRESE CON LA CRISI DEL MANIFATTURIERO

Era dal 2011 che il settore non toccava valori così bassi. Indice fermo al 47,8

REDAZIONE
PECHINO ALLE PRESE CON LA CRISI DEL MANIFATTURIERO
PECHINO ALLE PRESE CON LA CRISI DEL MANIFATTURIERO
Incredibile ma vero: in Cina entra in crisi il settore manifatturiero, segnando i valori minimi da luglio 2011. L'indice Pmi Caixin calcolato da Markit si ferma a quota 47,8, in flessione rispetto al dato flash del 23 luglio scorso, a 48,2, e molto al di sotto di quota 50, la soglia che divide un mercato in contrazione da uno in espansione. A incidere sul calo, secondo gli analisti, il crollo dei mercati del mese scorso, che avrebbe raffreddato l'attivita' produttiva: l'effetto potrebbe essere transitorio, per i piu' ottimisti, se le misure varate dal governo cinese per salvare i mercati mostreranno efficacia nelle prossime settimane. Rallentamento più contenuto del settore manifatturiero, invece, secondo l'indice ufficiale calcolato dall'Ufficio Nazionale di Statistica cinese, che per il mese di luglio si e' fermato a quota 50, segnando una stagnazione del mercato, e in calo rispetto al 50,2 di giugno scorso.

Il Pmi rappresenta un valore chiave per comprendere l'andamento dell'economia cinese, che nei primi sei mesi dell'anno e' cresciuta del 7%, in linea con gli obiettivi del governo per il 2015 fissati a marzo scorso e in progressivo rallentamento rispetto al 7,4% di crescita del 2014, ai minimi degli ultimi 24 anni. Il primo semestre e' stato caratterizzato da una forte pressione al ribasso, con una debole domanda sia interna che esterna e un calo degli investimenti, che per gli analisti potrebbe dare il via a nuove misure per sostenere la crescita da parte del governo. Nei primi sei mesi dell'anno, la banca centrale ha tagliato per quattro volte i tassi di interesse (la prima volta a novembre 2014) e ridotto per tre volte i requisiti di riserva obbligatori delle banche. I vertici del Pcc riuniti nei giorni scorsi hanno promesso misure mirate per favorire la crescita e maggiore attenzione ai rischi di sistema, dopo i due crolli del mercato azionario avvenuti in poche settimane.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione