VENERDÌ 15 MARZO 2019, 11:04, IN TERRIS


CLIMA

Parla Greta: "Politici ci hanno abbandonato"

L'attivista sulla Zeitung: "Stanno bruciando il nostro futuro". Proteste in 123 Paesi

FRANCESCO VOLPI
Greta Thunberg
Greta Thunberg
"N

on vogliamo le vostre speranze, vogliamo che vi uniate a noi". Inizia con un appello l'intervento di Greta Thunberg -  pubblicato oggi sull'edizione online del Frankfurter Allgemeine Zeitung  - in occasione della prima manifestazione globale per il clima.


L'appello

"Questo sciopero viene fatto oggi - da Washington a Mosca, da Tromso a Ivercargill, da Beirut a Gerusalemme, da Shanghai a Mumbai - perché i politici ci hanno abbandonato", ha scritto l'attivista sedicenne svedese sul principale quotidiano tedesco, insieme al volto tedesco della protesta Luisa Neubauer. "Abbiamo assistito a trattative lunghe anni per accordi sul clima miseri, abbiamo visto imprese a cui è stata dato il via libera per scavare la nostra terra, trivellare sotto il nostro suolo e per i loro profitti bruciare il nostro futuro", scrivono le due ragazze. "I politici conoscono la verità sul cambiamento climatico e ciononostante hanno hanno ceduto il nostro futuro agli approfittatori, il cui desiderio di denaro veloce minaccia la nostra esistenza", prosegue il testo pubblicato sull'edizione online di una delle principali testate tedesche.


Manifestazioni

Milioni di giovani parteciparenno alle manifestazioni di "FridaysForFuture", per un totale di 123 Paesi coivolti. In Europai è l'Italia la più attiva, con 235 raduni organizzati. Seguono Francia (216), Germania (199), Svezia (129), Gran Bretagna (111), Spagna (65), Portogallo (36), Belgio (31), Irlanda (31) e Finlandia (26). Fuori dall'Unione europea i più attivi sono gli studenti Usa, con 168 manifestazioni. Ci sono,poi, Canada (54 raduni) e Australia (51). Significativa la partecipazione di diverse nazioni dell'America latina, tra cui Messico (28 raduni), Brasile (21), Argentina (18) e Cile (12).In Asia gli studenti più coinvolti sono quelli dell'India, con 29 proteste, mentre negli altri Paesi (Giappone, Nepal, Cina, Corea del Sud) la causa per il clima è considerata ancora poco rilevante.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il piatto finito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pennette panna e gamberetti: giocare facile a tavola

Bastano pochi ingredienti per realizzare un piatto da consumare da soli o in famiglia
Rafi Eitan
ISRAELE

Addio a Rafi Eitan, catturò Eichmann

La leggenda del Mossad si è spenta a 92 anni. Pose fine alla latitanza dell'ex SS
Italia-Finlandia 2-0. L'esultanza degli Azzurri dopo la rete di Barella
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

La giovane Italia parte forte: Barella-Kean, Finlandia k.o.

Gli Azzurri s'impongono 2-0 alla Dacia Arena. Qualcosa da sistemare ma la strada è giusta. Esordio per Zaniolo
Urna elettorale
REGIONALI

Basilicata al voto: tutto quello che c'è da sapere

In tre sfidano il centrosinistra, che governa ininterrottamente dal 1995
La nave in difficoltà
NORVEGIA

Nave da crociera in avaria al largo della costa

In corso l'evacuazione dei 1.300 passeggeri. Non ci sono i feriti
Ousseynou Sy
TERRORE BUS MILANO

Gip: "Sy deve restare in carcere"

Confermati anche gli altri reati di sequestro di persona, resistenza e incendio