GIOVEDÌ 28 MAGGIO 2015, 11:01, IN TERRIS

PARIGI FA DIETRO FRONT E APRE AI MIGRANTI

In una nota del ministro dell'interno Cazeneuve si legge come "la Francia si è aperta all'esame di un meccanismo di ripartizione solidale"

AUTORE OSPITE
PARIGI FA DIETRO FRONT E APRE AI MIGRANTI
PARIGI FA DIETRO FRONT E APRE AI MIGRANTI
Un no secco e deciso. Era stata questa la risposta della Francia al sistema di quote di migranti da accogliere in ciascun Paese europeo, proposto del presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, per aiutare l'Italia, la Grecia e Malta a fronteggiare l'emergenza degli sbarchi nel Mediterraneo.

Ma all'indomani dell'approvazione, da parte della commissione europea, al pacchetto legislativo di attuazione dell'agenda Ue sull'immigrazione da Oltralpe sembra arrivare un cambio di direzione. "La Francia si è aperta all'esame di un meccanismo di ripartizione solidale, al livello europeo, dei richiedenti asilo in evidente bisogno di protezione. - si legge in una nota del ministro francese dell'interno Bernard Cazeneuve - Oggi nell'Unione Europea ci sono cinque Stati membri si fanno in effetti carico del 75% dei richiedenti asilo: questa situazione non è più sostenibile".

La redistribuzione obbligatoria dei migranti sbarcati in Italia riguarda 24 mila siriani ed eritrei arrivati sulle coste a partire dal 15 aprile ed avverrà nel corso di due anni. La cifra complessiva di 40 mila, che riguarda anche 16 mila migranti giunti in Grecia, è stata fissata per i prossimi due anni e corrisponde a circa il 40% del totale di richiedenti asilo e hanno dichiaratamente diritto alla protezione internazionale entrati nei due Paesi dal 2014.

Secondo le stime di Bruxelles, lo scorso anno sono arrivati in Italia 170 migranti e in Grecia 54 mila, mentre nei primi 4 mesi del 2015 gli arrivi sono stati 26 mila sulle coste dello Stivale e 28 mila nel Paese ellenico.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara