MARTEDÌ 07 APRILE 2015, 19:30, IN TERRIS

ORRORE A TIKRIT, NELLE FOSSE COMUNI 1700 SOLDATI UCCISI DALL'ISIS

I cadaveri apparterrebbero ai militari dell'esercito di Baghdad che lo scorso giugno sono stati catturati e giustiziati dai militanti dello Stato Islamico

HORTENSIA HONORATI
ORRORE A TIKRIT, NELLE FOSSE COMUNI 1700 SOLDATI UCCISI DALL'ISIS
ORRORE A TIKRIT, NELLE FOSSE COMUNI 1700 SOLDATI UCCISI DALL'ISIS
Nella città irachena di Tikrit, simbolo della lotta ai jihadisti dell'Isis, sono state ritrovate una decina di fosse comuni che potrebbero contenere fino a 1700 corpi di soldati dell'esercito di Baghdad che gli uomini del Califfato sostengono di aver ucciso lo scorso giugno. Secondo alcune indicazioni riportate dall'emittente Al Jazeera, i cadaveri rinvenuti sono solo 20 ma gli scavi sono solo all'inizio e il bilancio delle vittime potrebbe coincidere con quanto dichiarato dagli estremisti islamici.

Un esponente del team forense inviato a Tikrit ha specificato che si tratterebbe del campo Speiche, teatro della tragica esecuzione portata avanti dai combattenti dello Stato Islamico: "La scena che ci siamo trovati davanti - ha raccontato il testimone - era straziante. Chi può uccidere 1.700 persone a sangue freddo?". Uno dei soldati che si è salvato fingendosi morto, ha spiegato alla Cnn che l'Isis aveva catturato i militare davanti al Campo Base e costringendoli a camminare fino al palazzo presidenziale con la scusa di uno possibile liberazione dovuta ad uno scambio di prigionieri. Una volta arrivati a destinazione i soldati sono stati divisi in piccoli gruppi, giustiziati e seppelliti nelle fosse comuni.

Mentre le famiglie delle vittime chiedono spiegazioni al governo, il primo ministro iracheno Haider al Abadi ribadisce che in questi casi la vendetta non è la strada giusta per gestire la scoperta dei corpi. L'Onu aveva diffuso lo scorso mese un rapporto in cui denunciava che circa "1.500-1.700 membri dell'esercito iracheno da Camp Speicher sono stati sommariamente uccisi il 12 giugno dall'Isis, presumibilmente dopo essere stati catturati o uccisi", nota alla quale si aggiunge quella di Human Right Watch che descrive il massacro come il maggiore riportato dallo Stato Islamico.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Megan e Harry
REGNO UNITO

Il 19 maggio le nozze di Harry e Megan

Il matrimonio sarà celebrato nella cappella di San Giorgio del castello di Windsor