GIOVEDÌ 02 MAGGIO 2019, 21:53, IN TERRIS

VENEZUELA

Ordine di arresto per Leopoldo Lopez

Il dissidente e capo di Voluntad Popolar si trova nell'ambasciata di Spagna. Era stato liberato da Guaidò il 30 aprile scorso

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Juan Guaidò e Leopoldo Lopez
Juan Guaidò e Leopoldo Lopez
S

gonfiatasi la rivolta invocata da Juan Guaidò, e in piena bufera politica tra Russia e Stati Uniti, in Venezuela Nicolas Maduro prova a ristabilire il suo ordine. Primo atto, dopo aver dichiarato "fallito" quello che aveva indicato come un vero e proprio golpe, dare la caccia al dissidente Leopoldo Lopez, liberato il 30 aprile scorso dai soldati fedeli al leader dell'opposizione. Lopez, al momento della sua liberazione, stava scontando una pena a 13 anni agli arresti domiciliari: dopo essere stato prelevato dai militari, si era unito alla rivolta nei pressi della base aerea di La Carlota, comparendo in oltre per un breve istante nel video del discorso nel quale Guaidò invitava l'esercito alla mobilitazione. Nelle ore successive, il dissidente ha trovato rifugio nell'ambasciata di Spagna a Caracas in qualità di "ospite" ed è stato oggetto di un mandato di arresto emesso dalla Corte Suprema di giustizia della capitale venezuelana.


ll mandato

Nel provvedimento emesso dai giudici, è stato specificato che il beneficio degli arresti domiciliari è stato revocato a causa dell'evasione. Il che significa che, in caso di cattura, Leopoldo Lopez verrà imprigionato in un carcere di massima sicurezza, dove andrebbe a scontare quel che resta della sua pena, della quale ha già scontato cinque anni, 2 mesi e 12 giorni. Il Tribunale di Caracas ha incaricato della sua cattura il Servizio bolivariano di Intelligence nazionale (Sebin). Lopez, forte oppositore dell'attuale presidente Maduro, è il leader e coordinatore del partito Voluntad Popolar. Il mandato d'arresto nei suoi confronti, segue a stretto giro l'annuncio dello stesso Maduro contro i dissidenti, nel quale aveva dichiarato che non avrebbe esistato ad arrestare i traditori "responsabili della tentata sollevazione".


Le parole di Maduro

Proprio il presidente, inoltre, aveva intimato all'esercito, i "soldati della patria", che "è arrivata l’ora di combattere” e “di mostrare al mondo che il Venezuela ha forze armate unite, leali” con cui "sconfiggere gli intenti golpisti dei traditori venduti ai dollari di Washington". Immancabile la citazione degli Stati Uniti, già al centro delle sue accuse oltre che di un forte contenzioso a distanza con la Russia, dalla quale sono a più riprese arrivate rimostranze per le presunte interferenze in Venezuela, argomento sul quale da Mosca ribadiscono di avere posizioni del tutto differenti. Addirittura "incompatibili". Delle quali dovrebbero comunque discutere il ministro degli Esteri russo, Lavrov, e il segretario di Stato americano, Pompeo, in un incontro distensivo, almeno sulla carta.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"
Parte del manifesto blasfemo apparso a Bologna

Un'offesa alla Mamma Celeste

A Bologna, una festa universitaria diventa blasfema
Donald Trump
KIEVGATE

Via libera all'impeachment: cosa rischia Trump

L'annuncio della speaker Nancy Pelosi ha mandato su tutte le furie il presidente. Ma c'è lo scoglio del Senato
Concilio Vaticano II

Pietro non fa politica

La tentazione è vecchia di due millenni: cercare di tirare la bianca veste verso una parte,...
Palazzo Chigi
GOVERNO

Manovra, salta l'intesa in Cdm

Ok alla riforma del processo civile ma Italia viva fa muro su sugar e plastic tax. Conte: "L'esecutivo va avanti"
AFRICA

Ecco chi sono le 14 persone rapite dall'Isis

La notizia è stata diffusa dal Site
L'elemosiniere di Sua Santità, Konrad Krajewski, e Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, mentre accolgono i 33 profughi provenienti da Lesbo a Roma Fiumicino - Foto © Sir
CHIESA IN USCITA

L'elemosiniere del Papa: "Se aprissimo le nostre parrocchie, a Lesbo non ci sarebbero più profughi"

Parla il cardinale Krajewski, giunto a Fiumicino ad accogliere 33 rifugiati