GIOVEDÌ 02 MAGGIO 2019, 21:53, IN TERRIS


VENEZUELA

Ordine di arresto per Leopoldo Lopez

Il dissidente e capo di Voluntad Popolar si trova nell'ambasciata di Spagna. Era stato liberato da Guaidò il 30 aprile scorso

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Juan Guaidò e Leopoldo Lopez
Juan Guaidò e Leopoldo Lopez
S

gonfiatasi la rivolta invocata da Juan Guaidò, e in piena bufera politica tra Russia e Stati Uniti, in Venezuela Nicolas Maduro prova a ristabilire il suo ordine. Primo atto, dopo aver dichiarato "fallito" quello che aveva indicato come un vero e proprio golpe, dare la caccia al dissidente Leopoldo Lopez, liberato il 30 aprile scorso dai soldati fedeli al leader dell'opposizione. Lopez, al momento della sua liberazione, stava scontando una pena a 13 anni agli arresti domiciliari: dopo essere stato prelevato dai militari, si era unito alla rivolta nei pressi della base aerea di La Carlota, comparendo in oltre per un breve istante nel video del discorso nel quale Guaidò invitava l'esercito alla mobilitazione. Nelle ore successive, il dissidente ha trovato rifugio nell'ambasciata di Spagna a Caracas in qualità di "ospite" ed è stato oggetto di un mandato di arresto emesso dalla Corte Suprema di giustizia della capitale venezuelana.


ll mandato

Nel provvedimento emesso dai giudici, è stato specificato che il beneficio degli arresti domiciliari è stato revocato a causa dell'evasione. Il che significa che, in caso di cattura, Leopoldo Lopez verrà imprigionato in un carcere di massima sicurezza, dove andrebbe a scontare quel che resta della sua pena, della quale ha già scontato cinque anni, 2 mesi e 12 giorni. Il Tribunale di Caracas ha incaricato della sua cattura il Servizio bolivariano di Intelligence nazionale (Sebin). Lopez, forte oppositore dell'attuale presidente Maduro, è il leader e coordinatore del partito Voluntad Popolar. Il mandato d'arresto nei suoi confronti, segue a stretto giro l'annuncio dello stesso Maduro contro i dissidenti, nel quale aveva dichiarato che non avrebbe esistato ad arrestare i traditori "responsabili della tentata sollevazione".


Le parole di Maduro

Proprio il presidente, inoltre, aveva intimato all'esercito, i "soldati della patria", che "è arrivata l’ora di combattere” e “di mostrare al mondo che il Venezuela ha forze armate unite, leali” con cui "sconfiggere gli intenti golpisti dei traditori venduti ai dollari di Washington". Immancabile la citazione degli Stati Uniti, già al centro delle sue accuse oltre che di un forte contenzioso a distanza con la Russia, dalla quale sono a più riprese arrivate rimostranze per le presunte interferenze in Venezuela, argomento sul quale da Mosca ribadiscono di avere posizioni del tutto differenti. Addirittura "incompatibili". Delle quali dovrebbero comunque discutere il ministro degli Esteri russo, Lavrov, e il segretario di Stato americano, Pompeo, in un incontro distensivo, almeno sulla carta.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione
PARIGI

Ricostruire Notre-Dame per far rinascere la fede

Messaggio di papa Francesco alla diocesi di Parigi impegnata a riportare al suo antico splendore la cattedrale gravemente...
Felice Gimondi
CICLISMO

Addio a Felice Gimondi, il campione che battè il Cannibale

L'ex ciclista colto da un infarto in Sicilia. Con l'amico-rivale Eddy Merckx segnò un'epopea di duelli...
ROMA

Un secolo e mezzo al servizio dell’infanzia

Il 20 novembre a Roma la serata per i 150 anni del Bambino Gesù. L’evento di solidarietà condotto da Amadeus...