VENERDÌ 26 GIUGNO 2015, 10:13, IN TERRIS

OK DAL CONSIGLIO EUROPEO PER LA REDISTRIBUZIONE DI 40.000 IMMIGRATI

L'accordo riguarda i 40 mila rifugiati dall'Italia e dalla Grecia, mentre per altri 20 mila - ospitati in campi dia ccoglienza di Paesi terzi - si dovrebbe firmare un'intesa entro fine luglio

AUTORE OSPITE
OK DAL CONSIGLIO EUROPEO PER LA REDISTRIBUZIONE DI 40.000 IMMIGRATI
OK DAL CONSIGLIO EUROPEO PER LA REDISTRIBUZIONE DI 40.000 IMMIGRATI
Se l'Europa non riesce a redistribuire 60.000 immigrati vuol dire  "che non siamo la grande Europa che può andare a negoziare in giro per il mondo". Sono le dure parole del capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, intervenuta ieri al summit che si è tenuto a Bruxelles. "Appoggiate tutti con entusiasmo la nostra strategia esterna sull'immigrazione - ha detto la Mogherini - ma senza decisioni sulla solidarietà interna la nostra credibilità crolla.

A causa dei continui flussi migratori, la situazione nel Sud Europa - in special modo in Italia e in Grecia - è divenuta insostenibile: i centri di accoglienza sono saturi e vicini al collasso in quanto le accoglienze che sono state realizzate superano di gran lunga i posti disponibili. Dopo l'approvazione di un primo piano che prevedeva la ripartizione obbligatoria dei migranti tra i Ventotto, la Francia e l'Inghilterra sembravano aver cambiato opinione. Cameron aveva inizialmente dichiarato di non voler accettare le ripartizioni obbligatorie, Hollande aveva invece deciso di chiudere la frontiera con Ventimiglia creando l'impasse che tuttora prosegue, con rifugiati che sono accampati sugli scogli. L'Ungheria ha invece annunciato di voler costruire un muro ai confini con la Serbia per impedire che i profughi possano entrare nei suoi confini, mentre Polonia e Repubblica Ceca hanno rilanciato il principio della ripartizione dei migranti solo su base volontaria.

Ma dopo una lunga situazione di stallo, finalmente sembra che l'Europa abbia raggiunto un accordo sulla redistribuzione dei 40.000 migranti dall'Italia e dalla Grecia, ai quali si aggiungeranno altri 20.000 profughi - attualmente ospitati in campi di accoglienza in Paesi terzi - ma per i quali si dovrà aspettare un nuovo accordo che dovrebbe essere definito entro la fine di luglio.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Dan Johnson
KENTUCKY

Si suicida deputato accusato di stupro

Il repubblicano Dan Johnson era nell'occhio del ciclone per un presunto caso di violenza sessuale
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"