LUNEDÌ 27 APRILE 2015, 16:15, IN TERRIS

NUOVO SCIOPERO DELLA FAME PER LA TOP GUN UCRAINA

La donna protesta contro il suo arresto che dichiara ingiusto

CLAUDIA GENNARI
NUOVO SCIOPERO DELLA FAME PER LA TOP GUN UCRAINA
NUOVO SCIOPERO DELLA FAME PER LA TOP GUN UCRAINA
È tornata a fare lo sciopero della fame la pilota militare ucraina Nadia Savacenko, detenuta in un carcere di Mosca con l’accusa di aver ucciso due giornalisti russi in Ucraina orientale impegnati nell'informazione sulla delicata situazione della zona. A renderlo noto è stato il portavoce del servizio penitenziario russo, Mikai Fedotov, precisando che Savcenko non mangia da tre giorni e che un comitato medico si riunirà nella giornata per discutere la sua situazione. Ha poi proseguito dicendo che “il calo di peso di otto chili in una settimana preoccupa molto, così come il basso livello di zuccheri e altri valori delle analisi mediche", per questo viene tenuta sotto continua osservazione di dottori.

La donna, 33 anni, pilota è deputata ucraina, aveva iniziato lo scorso marzo un altro sciopero della fame per protestare contro la sua ingiusta detenzione. Su pressione della famiglia aveva poi ricominciato a mangiare formaggio e bere latte, ma da quando è detenuta ha perso già 25 chili.

Il suo avvocato Mark Feyergin ha raccontato di aver cercato in tutti i modi di far cadere le accuse per mancanza di prove e di aver presentato anche un video che mostra come Nadya fosse stata presa dai russi due ore prima che i giornalisti fossero uccisi. Tutto inutile. Il verdetto è atteso a fine estate. Nel frattempo Savchenko è stata eletta deputata nel Parlamento ucraino e delegata al Consiglio d’Europa. Una carica che le darebbe anche l’immunità diplomatica ma che è stata del tutto ignorata finora dalla Russia. Per questo, il parlamento ucraino ha approvato anche sanzioni contro il governo russo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Il luogo dell'esplosione
PRATI

Molotov contro un commissariato Ps

La bottiglia incendiaria ha colpito un vecchio furgone della polizia. Indagini in corso
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
Cristiani perseguitati
GERMANIA

Cattolici e protestanti contro i nazionalismi

Presentato a Berlino il rapporto ecumenico sulla libertà religiosa dei cristiani nel mondo