LUNEDÌ 04 MARZO 2019, 12:04, IN TERRIS


VENEZUELA

Nuovo monito Usa al regime di Maduro

Bolton: "Risposta forte in caso di atti contro il rientro di Guaidò"

EDITH DRISCOLL
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
John Bolton
John Bolton
Q

ualsiasi atto che possa impedire il sicuro ritorno in Venezuela di Juan Guaidò poertà a una "risposta forte e significativa" degli Stati Uniti. E' il monito del Consigliere per la sicurezza nazionale Usa, John Bolton


Il monito

"Il presidente facente funzione Juan Guaidò ha annunciato il suo ritorno in Venezuela. Qualsiasi minaccia o agire contro il suo ritorno sicuro troveranno una risposta forte e significativa da parte degli Stati Uniti e della comunità internazionale", ha twittato Bolton. Guaidò, autoproclamatosi presidente ad interim del Venezuela il 23 gennaio, ha detto che un suo eventuale arresto oggi al rientro nel Paese sarebbe uno degli ultimi errori del governo di Nicolas Maduro. "Se il regime osa sequestrarmi sarà senza dubbio uno degli ultimi errori che potrà commettere", ha detto Guaidò - che è stato riconosciuto presidente da una cinquantina di nazioni - sul social network in cui ha dato i dettagli del tour che ha realizzato questa settimana per cinque paesi, Colombia, Brasile, Paraguay, Argentina ed Ecuador, in cerca di sostegno politico.


Coalizione

Il leader dell'opposizione ha lasciato il territorio venezuelano 22 febbraio, nonostante il divieto di espatrio emesso dal giudice che sta indagando la sua proclamazione come presidente ad interim, che la Corte Suprema non approva in quanto riconosce solo Maduro come capo di stato. In un'intervista alla Cnn, Bolton ha affermato che gli Stati Uniti cercano una "vasta coalizione" internazionale per sostituire Maduro, e "l'intero regime corrotto". "Mi piacerebbe vedere una coalizione più ampia che possiamo radunare per sostituire Maduro, sostituire il suo regime corrotto, questo è quello che stiamo cercando di fare", ha detto.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NERA

Calabria: duplice omicidio a Corigliano Rossano

Sul delitto indaga Eugenio Facciola, Procuratore di Castrovillari

Due modi di vedere

Non si placa la polemica tra il ministro Salvini ed il Ministro Toninelli. I due governanti hanno visioni totalmente...
Baby gang
MONZA E BRIANZA

Sgominata baby gang: rapinavano i compagni di scuola

Contesti familiari problematici, sui social si ritraevano con pistole e passamontagna
INDAGINE

Foggia: operazione "Madrepatria", un sindaco ai domiciliari

La pubblica accusa ipotizza gravi reati, tra questi la corruzione
Stress da caldo nelle piante
TROPICALIZZAZIONE

Coldiretti: "Troppo caldo, a rischio ortaggi e frutta"

"Oltre 14 miliardi di euro di costi in perdite e danni in un decennio"
Sostanze stupefacenti
SICILIA

Maxi operazione antidroga a Enna

Azzerata l'attività di spaccio in Piazza Armerina con decine di arresti
Giovani universitari - foto di repertorio
ROMA

A scuola di politica nella diocesi del Papa

Da giovedì a sabato la “Summer School” del Vicariato di Roma. La “lectio magistralis” sarà...
Una tartaruga caretta caretta
BIODIVERSITÀ A RISCHIO

Una specie su quattro a rischio estinzione

Si allunga la lista rossa delle biodiversità minacciate. I pericoli per la flora e la fauna in Italia
L'Ayatollah Ali Khamenei
ESCALATION

Iran, arrestate 17 persone "legate alla Cia"

L'ultimo episodio che fa salire ancora di più la tensione fra Teheran e Washington
TUTELA MINORI

Ostia: foto a bimbi in costume, arrestati

Nei confronti dei due indagati sono stati disposti ulteriori accertamenti