LUNEDÌ 22 AGOSTO 2016, 11:49, IN TERRIS

NUOVO APPELLO DEL LEADER DI AL QAIDA: "STRINGETEVI AI TALEBANI CONTRO L'ISIS"

Parla Zayman al Zawahri, successore di Osama bin Laden a capo dell'organizzazione terroristica

EDITH DRISCOLL
NUOVO APPELLO DEL LEADER DI AL QAIDA:
NUOVO APPELLO DEL LEADER DI AL QAIDA: "STRINGETEVI AI TALEBANI CONTRO L'ISIS"
“Stringetevi attorno ai talebani afghani e respingete l'Isi e il suo leader Abu Bakr al-Baghdadi”. A lanciare l’appello ai propri combattenti è Zayman al Zawahri, successore di Osama bin Laden a capo di Al Qaida. Lo riferisce il Site, il gruppo d'intelligence non governativo che monitora l'attività dei terroristi tra i network su internet.

Il leader dell'organizzazione terroristica afghano-pakistana è riapparso in un video dopo aver diffuso negli ultimi tempi solo messaggi audio. Nel filmato chiede ai suoi miliziani di affiancare i talebani afghani per respingere l'isis. Zawahri non è nuovo a critiche contro l'autoproclamato Stato islamico di Abu Bakr al Baghdadi. Lui stesso è figura non gradita da molti Governi, Stati Uniti in primis che, dopo l’11 settembre, hanno avviato una guerra senza è confini contro l’organizzazione islamista. Zawahri è già sfuggito, negli anni, ad almeno quattro tentativi di eliminarlo e attualmente si nasconderebbe al confine tra Afghanistan e Pakistan.

Al-Qaida (dall’arabo "la Base", spesso scritto secondo la grafia inglese, Al Qaeda) è una organizzazione terroristica islamista nata nel 1989 impegnata nell'organizzazione e nell'esecuzione di azioni violente sia nei confronti dei vari regimi islamici filo-occidentali definiti munafiqun (ipocriti), sia del mondo occidentale in toto, definito sommariamente kufr (infedele).

È stato guidato sino alla morte, avvenuta il 2 maggio 2011, dal miliardario saudita Osama bin Laden; dopo la sua morte, avvenuta in Afghanistan per mano delle forze speciali Usa, la guida ideologica è passata a al-Zawahiri, ex medico del Cairo, appartenente a una famiglia di dotti religiosi e di magistrati egiziani. Entrambi fanno riferimento nella loro propaganda all'attivismo ideologico-politico dello shaykh Abd Allah Yusuf al Azzam, attivista palestinese morto nel 1989 che, una volta giunto in Pakistan - paese allora in prima linea nell'opera di organizzazione del contrasto delle forze armate sovietiche che avevano invaso il confinante Afghanistan - fondò il movimento dei Mujahidin, i “patrioti impegnati nella jihad”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
GENOVA

Disabile muore carbonizzato in un istituto

La vittima un 49enne con problemi psichiatrici. A provocare la tragedia potrebbe essere stata una sigaretta
Andres Escobar
LA SVOLTA

Omicidio Escobar, verso la giustizia 24 anni dopo

Arrestato il presunto mandante dell'omicidio del calciatore colombiano, "colpevole" di un autogol
Papa Francesco a Puerto Maldonado Photo © Vatican Media
PAPA IN PERÙ

"Non rinunciate alla vostra vita e ai vostri sogni"

Al Hogar Principito di Puerto Maldonado l'incontro con i bambini e i ragzzi senza famiglia: "Il mondo ha bisogno di...
L'attacco dell'11 settembre 2001
11 SETTEMBRE

Riad nega il sostegno ad Al Qaeda

Chiesto a un giudice Usa di porre fine ai processi su un presunto coinvolgimento negli attacchi
Papa Francesco a Puerto Maldonado Photo © Vatican Media
PAPA IN PERÙ

"Non si normalizza la violenza contro le donne"

Il Pontefice a Puerto Maldonado: "L’oro può diventare un falso dio che pretende sacrifici umani"
Papa Francesco a Puerto Maldonado Photo © Vatican Media
PAPA IN PERÙ

"L’oro è un falso dio che pretende sacrifici umani"

Testo integrale dell'incontro con la popolazione di Puerto Maldonado