LUNEDÌ 18 MARZO 2019, 17:59, IN TERRIS


BREXIT

Non ci sarà un terzo voto sull'accordo May-Ue

Veto dello speaker dei Comuni: "Non ci sono modifiche sostanziali al testo"

EDITH DRISCOLL
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Lo speaker John Bercow
Lo speaker John Bercow
N

on ci sarà un terzo voto per la ratifica dell'accordo sulla Brexit. Lo speaker della Camera dei Comuni, John Bercow, ha infatti posto il suo veto alla delibera se il testo non sarà cambiato. 


Il no

La decisione - che mette in crisi la strategia della premier Tory - è stata annunciata da Bercow dopo una lunga e dettagliata ricostruzione degli avvenimenti recenti (con la doppia pesante bocciatura dello stesso accordo) e dei precedenti regolamentari stabiliti nei secoli, criticando le iniziative unilaterali e i ripetuti rinvii del governo.


La spiegazione

Lo speaker ha precisato di aver consentito il secondo voto di ratifica la settimana scorsa - dopo la prima bocciatura di gennaio - considerando sostanziali le modifiche apportate con l'introduzione di nuovi documenti sulla base delle intese in extremis raggiunte dalla premier con Bruxelles sul contestato meccanismo del backstop irlandese. Ma ha chiarito di non essere disposto a permettere un terzo voto se la mozione del governo non conterrà modifiche "sostanziali e non formali".


Piano a rischio

In sostanza si tratta del siluramento del piano May, salvo miracoli e cambiamenti radicali al momento imprevedibili. Bercow ha spiegato che si tratta di rispettare una prassi regolamentare in vigore dall'inizio del 1600 a Westminster e ribadita nei secoli almeno da "quattro diversi speaker". La decisione è stata accolta positivamente dalle opposizioni e anche da alcuni Tory ribelli brexiteer che hanno però chiesto di escludere un nuovo voto anche sugli emendamenti già bocciati in favore di un secondo referendum sulla Brexit o sulla possibilità che il Parlamento prenda il controllo del negoziato.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un aereo Alitalia
TRASPORTI

Alitalia, Fs sceglie Atlantia

Erano quattro le offerte sul tavolo. Fuori la Toto, c'è l'Spa con Mef e Delta
NERA

Lancia la figlia di 16 mesi dal balcone, poi tenta suicidio

Ancora poco chiaro il movente che ha spinto l'uomo al tragico gesto
Giornalismo
IL CASO

Caso Mihajlovic-Zazzaroni. Il confine scivoloso fra professione e amicizia

La difficile battaglia del mister, le scuse del giornalista: i complessi corollari di un dramma che diventa polemica
La sindaca Chiara Appendino
PIEMONTE

Torino, Appendino "licenzia" il vice sindaco

Per Guido Montanari fatali i contrasti sul Salone dell'Auto
Il Presidente Sergio Mattarella tra gli scuot
QUIRINALE

Mattarella: "Sottolineate la bellezza della condizione umana"

Il capo dello Stato agli scout: "Vivere insieme serenamente fa vivere meglio tutti"
MOBILE

Huawei investe in Italia: "Tre miliardi in tre anni"

Il colosso cinese pronto al piano europeo. Miao (Ceo Italia): "Previsti oltre 1000 posti di lavoro diretto"