VENERDÌ 31 LUGLIO 2015, 002:00, IN TERRIS

MIGRANTI, POLEMICA PER LE PAROLE DI CAMERON: "FERMIAMO LO SCIAME PROVENIENTE DA CALAIS"

Le parole del premier britannico hanno sollevato molto polemiche, a partire dal Consiglio per i rifugiati che le ha definite "disumanizzanti e irresponsabili"

AUTORE OSPITE
MIGRANTI, POLEMICA PER LE PAROLE DI CAMERON:
MIGRANTI, POLEMICA PER LE PAROLE DI CAMERON: "FERMIAMO LO SCIAME PROVENIENTE DA CALAIS"
L'Inghilterra proteggerà le sue frontiere dallo "sciame di persone che arrivano attraverso il Mediterraneo". La frase del premier britannico David Cameron in occasione di un'intervista televisiva, ha sollevato la bufera per l'utilizzo di una terminologia inappropriata in riferimento alle migliaia di migranti che da giorni cercano di attraversare l'Eurotunnel partendo da Calais. La Gran Bretagna "non è un rifugio" per migranti e "sarà fatto tutto il necessario per garantire che i nostri confini siano sicuri" ha ripetuto Cameron.

Sono proprio le parole scelte dal premier a destare l'attenzione pubblica scatenando una vera e propria ondata di proteste nei suoi confronti. Secondo il Consiglio per i rifugiati della Gran Bretagna quelli di Cameron sono stati commenti "irresponsabili" e "disumanizzanti". "Questo tipo di retorica è molto irritante e arriva in un momento in cui il governo dovrebbe concentrarsi a lavorare con le controparti europee per rispondere con calma e compassionevolmente a questa terribile crisi umanitaria".

Intanto Peter Sutherland,  rappresentante speciale del Segretario generale dell'Onu per la migrazione internazionale e lo sviluppo, ha voluto sottolineare come il dibattito sui migranti provenienti da Calais sia "decisamente eccessivo" in quanto Francia e Inghilterra devono fare i conti con un numero di persone relativamente piccolo rispetto a quello che devono fronteggiare altri Paesi. "Qui stiamo parlando di un numero di persone tra le 5 mila e le 10 mila - ha proseguito Sutherland - che vivono in condizioni terribili. La prima cosa che dobbiamo fare collettivamente è occuparci delle loro condizioni invece di parlare di costruire muri".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce